ReliefWatch, la start up che aiuta le cliniche mediche

ReliefWatch è una startup pensata per migliorare l'efficienza gestionale in campo sanitario. E' nata da un'idea geniale di Daniel Yu, ex studente dell’università di Chicago di 22 anni, che si è posto l'obiettivo di velocizzare la digitalizzazione e il monitoraggio dell’inventario delle cliniche mediche nei paesi poco sviluppati. ReliefWacth è in grado, ad esempio, di agevolare il lavoro delle aziende del settore sulla gestione delle scadenze o delle scorte dei farmaci. Insomma un validissimo aiuto per i medici che lavorano nei territori remoti o di confine. Al momento è utilizzata in Honduras, Nicaragua e Panama. Inoltre, è stata lanciata in Liberia per la segnalazione dei casi di Ebola.

ReliefWatch ha vinto un premio di 50 mila sterline nel concorso I “Sustainable Living Young Entrepreneur Awards”, organizzato dalla Unilever, storica multinazionale fondata nel 1930, in accordo con l’Institute for Sustainability Leadership dell’Università di Cambridge (Gran Bretagna).

Il CEO della Unilever, Paul Polman, ha commentato così il successo di questa startup: “Sono lieto di vedere che i nostri premi abbiano ricevuto l'aumento di interesse, e sono incredibilmente impressionato da Daniel e da tutti gli altri giovani per le loro eccellenti iniziative. Governo e imprese non possono affrontare queste sfide da soli - ha aggiunto - Abbiamo bisogno di potenziare gli individui ad agire: giovani uomini e donne che abbracciano la necessità di un cambiamento e che vogliono fare la differenza. Ecco perché abbiamo creato il I “Sustainable Living Young Entrepreneur Awards”: per aiutare a dare ai giovani a trasformare idee intelligenti in soluzioni pratiche”.

Abbiamo parlato di:

ReliefWatch Website

Daniel Yu LinkedIn