Facebook apre a Tor

Facebook ha annunciato un nuovo sistema di accesso al social network più conosciuto al mondo, un modo che si basa nientemeno che sull'utilizzo di un browser in grado di navigare nella rete anonima di Tor. Una maniera per mascherarsi un po', anche se le ID vere rimangono un must del servizio.

Le persone che viaggiano tramite Tor possono ora loggarsi a Facebook mediante l'indirizzo https://facebookcorewwwi.onion/, spiega l'azienda americana, potendo così nascondere la loro location di entrata senza rischiare di essere censurati dallo stesso network. Il tentativo di usare Tor per entrare al sito principale di Facebook viene infatti visto dal social come un accesso ostile, ma la società è altresì a conoscenza del fatto che ci sono episodi in cui chi si connette al social network mediante la rete a cipolla lo fa per preservare la propria riservatezza o per raggirare censure da parte delle autorità locali.Il nuovo indirizzo "a cipolla" sosterrà il rispetto per tali usi legittimi senza preoccupare invano i sistemi di sicurezza di Facebook, dice il social network, e si tratta di una possibilità di accesso in più a quella classica che segue le comunicazioni HTTPS, Perfect Forward Secrecy (PFS) e HSTS già implementate in precedenza.

Quel che Facebook non dice è l'utilità del nuovo indirizzo Tor per gli utenti che abitano in zone senza limitazioni di accesso al social network, specie in considerazione del fatto che, Tor o non Tor, Facebook ha detto più e più volte che la ragion d'essere del servizio è l'uso delle identità vere e la raccolta di dati personali che ne consegue.