Huawei svela il Mate 40 e le Petal Maps alternative a Google

Huawei svela il Mate 40 e le Petal Maps alternative a Google
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Huawei calca il palco virtuale di YouTube per svelare la nuova serie di smartphone top di gamma Mate 40, insieme a un mix di gadget - dalle cuffie agli occhiali smart - e alle new entry dell'App Gallery, il negozio proprietario di applicazioni alternativo a quello di Google, a cominciare dalle Petal Maps. "Dieci anni fa avevamo un milione di utenti di smartphone, ora abbiamo oltre 1 miliardo di dispositivi connessi, tra cui più di 700 milioni di smartphone", ha sottolineato in apertura il Ceo della divisione consumer, Richard Yu. Il Mate 40 Pro è il modello della nuova linea che arriva anche in Italia. A caratterizzarlo, il primo processore 5G a 5 nanometri al mondo, insieme al sistema Ultra Vision Cine Camera e allo Space Ring Design sul retro. Lo smartphone monta uno schermo Amoled curvo 88° da 6,76 pollici, su cui trovano spazio gli alloggiamenti per doppia fotocamera anteriore: una lente da 13 megapixel abbinata al sensore per le gesture, e un sensore di profondità 3D. Particolarità è l'ultra-grandangolo adattivo, che si aziona automaticamente in caso di selfie di gruppo o panoramici. Sulla scocca posteriore, nell'iconica configurazione ad anello c'è il comparto fotografico, che spicca anche per le performance migliorate delle riprese video. E' composto da un sensore principale da 50 mp, un ultra grandangolo da 20 mp, un teleobiettivo da 12 mp con zoom ottico 5x, ibrido 10x e digitale 50x, e un sensore tof. Sotto al cofano c'è il processore 5G Kirin 9000, il primo al mondo realizzato a 5 nanometri. A coadiuvarlo, 8 GB di Ram e 256 GB di memoria interna. La batteria da 4.400 mAh ha la ricarica rapida da 66W via cavo e 50W wireless. Tra le altre caratteristiche, i nuovi controlli gestuali e il Multi-Screen Collaboration 3.0, cioè l'integrazione con i notebook che consente ad esempio di aprire fino a tre app contemporaneamente sullo schermo del pc. Il Mate 40 Pro è disponibile in pre-ordine da oggi sullo Huawei Store, nelle colorazioni Black e Mystic Silver, al prezzo di circa 1.250 euro, con una serie di regali - dagli auricolari FreeBuds Pro agli abbonamenti ai servizi Music e Video - per chi ordina entro il 15 novembre. Sul Mate 40, come sugli ultimi dispositivi Huawei, mancano le app e i servizi di Google. Il colosso di Shenzhen sta però potenziando l'App Gallery, il suo negozio di app, arrivato a quota 96mila applicazioni e 1,8 milioni di sviluppatori registrati. Tra le novità c'è Petal Maps, la app di mappe con indicazioni stradali che copre 140 Paesi e regioni. Le mappe di Huawei supportano indicazioni in 79 lingue e offrono notifiche vocali in italiano, inglese, francese, spagnolo tedesco e mandarino. Presenti anche le informazioni sui mezzi pubblici in 129 città. Sullo store sono inoltre presenti Petal Search, la app di ricerca di Huawei disponibile in 170 Paesi e oltre 50 lingue, e Huawei Docs, per la produttività, che supporta una cinquantina di formati di documenti. Tornando all'hardware, nel corso dell'evento Huawei ha svelato anche le sue prime cuffie, le FreeBuds Studio, prenotabili da oggi a circa 300 euro, e la seconda generazione di occhiali smart sviluppati con Gentle Monster, disponibili in quattro modelli a un prezzo di circa 330 euro. Spazio infine all'esclusivo Huawei Watch GT 2 Porsche Design, smartwatch di lusso con scocca e cinturino in titanio, e un prezzo che sfiora i 700 euro. (ANSA).