I giardini verticali tecnologici di Hangreen vincono la terza edizione dello Startup Weekend di Cagliari

di Michael Pontrelli

Per il secondo anno consecutivo lo Startup Weekend di Cagliari si tinge di verde. Dopo la vittoria nel 2014 del vaso intelligente di Lifely quest'anno il premio più importante è stato assegnato ai giardini tecnologici verticali di Hangreen. Ancora una volta quindi la giuria ha premiato l'applicazione delle nuove tecnologie digitali a progetti che si ispirano alla green economy e alla nuova frontiera degli oggetti intelligenti. Il podio è stato completato da Native, progetto per il riuso dei vecchi telefonini, e da Jam, piattaforma online che punta a mettere in contatto musicisti ed organizzatori di eventi. 

La partecipazione al #SWCagliari15 è andata oltre le attese, confermando la vocazione tecnologia dell’isola. Oltre 100 i partecipanti e ben 38 i progetti presentati. Dieci quelli selezionati per la finale. L'evento, promosso a livello internazionale dalla Kauffman Foundation e Google for Entrepreneurs si è svolto con una full immersion di 54 ore in cu gli aspiranti imprenditori e i loro team hanno sviluppato i modelli di business delle idee presentate con il supporto di 10 coach. Una giuria composta da esperti imprenditori e investitori ha selezionato il vincitore e assegnato gli altri riconoscimenti previsti dalla rassegna.

Il progetto vincitore, Hangreen, utilizzando materiale riciclato ha realizzato dei moduli di giardini verticali automatizzati pensati per chi non ha spazio e non ha particolari capacità di giardinaggio. Alcuni sensori installati nei moduli dialogano con una app per smartphone che assiste gli utenti nella cura delle piante segnalando i valori di parametri vitali come il tasso di umidità, la temperatura e l'acidità. Queste caratteristiche hanno fatto vincere agli ideatori anche il premio Make a Cube³ Special Prize assegnato al modello di business a maggior impatto sociale/ambientale. 

Il primo premio dell'evento prevede 6 mesi di tutorship gratuita presso lo spazio di coworking di Open Campus (Tiscali) finalizzato al raggiungimento di un livello di sviluppo del prodotto adeguato per partecipare al programma di accelerazione GoLive che mette a disposizione un pacchetto di servizi del valore di 30.000 euro. Una grande opportunità quindi per i vincitori, un team di diciottenni non ancora diplomati, di poter realizzare concretamente i loro sogni di business. 

Startup Weekend Cagliari è stato organizzato da Open Campus grazie al sostegno dell'Agenzia Regionale per il Lavoro. Sono stati partner dell'evento Sardegna Ricerche, The Net Value, Make a Cube, Mind the Bridge, IED Cagliari, DoveConviene, Bee To Bit e Web Marketing Training. Come “Startup Partner” hanno invece partecipato LogicoBio, Guide me Right, Yeseya, Naustrip e Clacsoon.

Per il secondo anno consecutivo lo Startup Weekend di Cagliari si tinge di verde. Dopo la vittoria nel 2014 del vaso intelligente di Lifely quest'anno il premio più importante è stato assegnato ai giardini tecnologici verticali di Hangreen. Ancora una volta quindi la giuria ha premiato l'applicazione delle nuove tecnologie digitali a progetti che si ispirano alla green economy e alla nuova frontiera degli oggetti intelligenti. Il podio è stato completato da Native, progetto per il riuso dei vecchi telefonini, e da Jam, piattaforma online che punta a mettere in contatto musicisti ed organizzatori di eventi. 

La partecipazione al #SWCagliari15 è andata oltre le attese, confermando la vocazione tecnologia dell’isola. Oltre 100 i partecipanti e ben 38 i progetti presentati. Dieci quelli selezionati per la finale. L'evento, promosso a livello internazionale dalla Kauffman Foundation e Google for Entrepreneurs si è svolto con una full immersion di 54 ore in cu gli aspiranti imprenditori e i loro team hanno sviluppato i modelli di business delle idee presentate con il supporto di 10 coach. Una giuria composta da esperti imprenditori e investitori ha selezionato il vincitore e assegnato gli altri riconoscimenti previsti dalla rassegna.

Il progetto vincitore, Hangreen, utilizzando materiale riciclato ha realizzato dei moduli di giardini verticali automatizzati pensati per chi non ha spazio e non ha particolari capacità di giardinaggio. Alcuni sensori installati nei moduli dialogano con una app per smartphone che assiste gli utenti nella cura delle piante segnalando i valori di parametri vitali come il tasso di umidità, la temperatura e l'acidità. Queste caratteristiche hanno fatto vincere agli ideatori anche il premio Make a Cube³ Special Prize assegnato al modello di business a maggior impatto sociale/ambientale. 

Il primo premio dell'evento prevede 6 mesi di tutorship gratuita presso lo spazio di coworking di Open Campus (Tiscali) finalizzato al raggiungimento di un livello di sviluppo del prodotto adeguato per partecipare al programma di accelerazione GoLive che mette a disposizione un pacchetto di servizi del valore di 30.000 euro. Una grande opportunità quindi per i vincitori, un team di diciottenni non ancora diplomati, di poter realizzare concretamente i loro sogni di business. 

Startup Weekend Cagliari è stato organizzato da Open Campus grazie al sostegno dell'Agenzia Regionale per il Lavoro. Sono stati partner dell'evento Sardegna Ricerche, The Net Value, Make a Cube, Mind the Bridge, IED Cagliari, DoveConviene, Bee To Bit e Web Marketing Training. Come “Startup Partner” hanno invece partecipato LogicoBio, Guide me Right, Yeseya, Naustrip e Clacsoon.