Dal controllo della luce una svolta per le telecomunicazioni

Dal controllo della luce una svolta per le telecomunicazioni
di Ansa

(ANSA) - MILANO, 21 OTT - Codificare enormi quantità di informazioni dentro la struttura stessa della luce per inviarle a grandi distanza senza necessità di fibra ottica e in totale sicurezza rispetto alle perturbazioni atmosferiche e alle intercettazioni: è la svolta nelle telecomunicazioni che si potrebbe delineare grazie alla nuova tecnica per il controllo della luce pubblicata sulla rivista Nature Photonics dai ricercatori del Politecnico di Milano insieme all'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) e la Rice University. La nuova tecnica usa materiali artificiali ultrasottili, le cosiddette metasuperfici, progettate al calcolatore per avere proprietà mai viste in natura e realizzate con tecniche di nanofabbricazione avanzata dal gruppo della Clean Room Facility di Iit. In particolare i ricercatori hanno usato uno strato di oro mille volte più sottile di un capello in cui sono incise minuscole strutture a forma di croce (miliardi in un centimetro quadrato): quando la metasuperficie viene illuminata da impulsi di luce laser, le sue proprietà ottiche si modificano radicalmente, ma solo per un tempo brevissimo, di circa un milionesimo di milionesimo di secondo. Durante questa brevissima finestra temporale è quindi possibile modulare un secondo fascio di luce 'scrivendo' nella sua struttura (polarizzazione) un bit di informazione. Questo approccio senza precedenti potrebbe innescare una rivoluzione nelle telecomunicazioni, in quanto consentirà di codificare l'informazione in un fascio luminoso a frequenze elevatissime (fino a un milione di milioni di hertz) e trasmetterla nello spazio libero in modo sicuro e affidabile. (ANSA).