Arrivano i droni di Facebook per l’accesso ad internet nelle aree remote del mondo

Hanno una apertura alare uguale a quella di un Boeing 737 e possono rimanere in volo per 90 giorni

Arrivano i droni di Facebook per l’accesso ad internet nelle aree remote del mondo
TiscaliNews

Droni giganti alimentati ad energia solare consentiranno l’accesso ad internet in modalità wireless nelle aree più remote del mondo grazie ad un laser. Non si tratta di fantascienza ma di un progetto targato Facebook che consentirà a milioni di persone di superare il limite del digital divide. La notizia è stata resa nota dalla stessa azienda americana.

Connessioni internet a 10 giga - Il drone ha un'apertura alare di un Boeing 737 e opera a oltre 90.000 piedi di altezza (circa 27.000 metri). Può rimanere in volo per 90 giorni consecutivi. Il social network ha affermato che saranno in grado di offrire connessioni internet alla velocità di 10 gigabits al secondo. I velivoli sono stati sono stati progettati nel Regno Unito dal Facebook's aerospace team. Entrano la fine dell’anno saranno testati negli Stati Uniti a conferma che il progetto è già in uno stadio avanzato.

Il nostro obiettivo non è però quello di costruire reti e diventare operatori ma quello di far avanzare rapidamente lo stato dell’arte di queste tecnologie e farle diventare soluzioni valide per altri operatori e partner 

ha affermato il manager di Facebook Jay Parikh, vice presidente dell’area global engineering and infrastructure.

Facebook esplora anche altre soluzioni - “Vogliamo accelerare la produzione di nuove tecnologie capaci di cambiare drasticamente lo scenario nello sviluppo delle infrastrutture di accesso ad internet" ha proseguito Parikh. "Stiamo esplorando diversi approcci per vincere questa sfida che riguardano velivoli ma anche satelliti e soluzioni terrestri” ha concluso.

Droni giganti alimentati ad energia solare consentiranno l’accesso ad internet in modalità wireless nelle aree più remote del mondo grazie ad un laser. Non si tratta di fantascienza ma di un progetto targato Facebook che consentirà a milioni di persone di superare il limite del digital divide. La notizia è stata resa nota dalla stessa azienda americana.

Connessioni internet a 10 giga - Il drone ha un'apertura alare di un Boeing 737 e opera a oltre 90.000 piedi di altezza (circa 27.000 metri). Può rimanere in volo per 90 giorni consecutivi. Il social network ha affermato che saranno in grado di offrire connessioni internet alla velocità di 10 gigabits al secondo. I velivoli sono stati sono stati progettati nel Regno Unito dal Facebook's aerospace team. Entrano la fine dell’anno saranno testati negli Stati Uniti a conferma che il progetto è già in uno stadio avanzato.

Il nostro obiettivo non è però quello di costruire reti e diventare operatori ma quello di far avanzare rapidamente lo stato dell’arte di queste tecnologie e farle diventare soluzioni valide per altri operatori e partner 

ha affermato il manager di Facebook Jay Parikh, vice presidente dell’area global engineering and infrastructure.

Facebook esplora anche altre soluzioni - “Vogliamo accelerare la produzione di nuove tecnologie capaci di cambiare drasticamente lo scenario nello sviluppo delle infrastrutture di accesso ad internet" ha proseguito Parikh. "Stiamo esplorando diversi approcci per vincere questa sfida che riguardano velivoli ma anche satelliti e soluzioni terrestri” ha concluso.