5G: Huawei Italia, auspichiamo posizione europea uniforme

5G: Huawei Italia, auspichiamo posizione europea uniforme
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 14 OTT - Sullo sviluppo del 5G "auspichiamo che ci sia una posizione europea uniforme", perché "per gli operatori globali avere regolamentazioni differenti nei paesi in cui devono sviluppare la rete è sicuramente un freno agli investimenti e un fattore di incertezza". Lo ha detto la head of external relations di Huawei Italia, Enrica Banti, intervenendo all'evento "Belt & Road Initiative" di Milano Finanza, sottolineando che "il 5G è un tassello, nel panorama delle tecnologie avanzate, che ci permetterà di fare un passo in avanti verso la digitalizzazione avanzata". Quanto alla sicurezza, "le reti di telecomunicazioni storicamente sono le più sicure. I punti deboli della rete, in cui avvengono gli attacchi, sono le applicazioni, quindi, la parte degli Over the top perché è lì che i dati assumono un significato, un nome e cognome. Ed è quella la parte più vulnerabile", spiega Banti, aggiungnedo che "la sicurezza del 5G è costruita avendo alla base la sicurezza del 3G e 4G quindi è una sicurezza incrementale". Dal canto suo Huawei è aperta "a ogni tipo di collaborazione e verifica e operiamo nella massima trasparenza delle regole", afferma Banti. La recente apertura del cybersecurity and transparency center in Italia, a Roma, "va proprio in questa direzione di aumentare la collaborazione e la trasparenza". (ANSA).