Perchè un hard disk ha una capacità inferiore a quella dichiarata dal produttore?

Denominazioni commerciali e realtà tecnica

hard disk capacita
TiscaliNews

Il grande giorno è arrivato, e finalmente avete deciso di acquistare quel portatile che occhieggiava dalla vetrina del negozio. Lo portate a casa, lo accendete, aprite Esplora Risorse, guardate il drive C: e vi accorgete che dei pubblicizzati 512 Gb ne vengono visualizzati solo 476.8. Perchè?

Si tratta di una cosa perfettamente normale, continuate a leggere per scoprire perché il vostro harddisk ha una capacità inferiore a quella dichiarata.

Hai bisogno di creare da zero un sito Internet professionale? Scopri Tiscali MySite, e crei subito il tuo sito senza bisogno di saper programmare!

Programmi installati

La prima spiegazione, la più ovvia, è quella che il produttore del notebook abbia installato qualcosa che porta via spazio disco. E quel "qualcosa" è come minimo il sistema operativo, nella stragrande maggioranza dei casi Windows, che si mangia una 15ina di Gb. Molto spesso, inoltre, vengono installate delle utility che spesso sono versioni dimostrative di programmi che possono essere disinstallati senza doversene affatto pentire.

Hard disk prepartizionato

Diversi anni fa i produttori di Pc fornivano un set di cd utile per la reinstallazione del sistema operativo. Oggi, invece, è una pratica comune creare una vera e propria partizione di recupero, assieme alla partizione principale dove è installato il sistema operativo; lo spazio occupato da questa partizione, ovviamente, non è disponibile per il sistema operativo.

Byte e Gigabyte

Un comune hard disk è composto da dischi magnetici suddivisi in tracce, a loro volta suddivise in settori. I drive vengono anche classificati secondo la loro densità areale (ovvero la quantità di dati che si possono salvare su di un singolo settore) . I drive moderni usano tipicamente Advanced Format, un sistema che permette di avere un massimo di 4096 byte per settore.

In pratica, la formula per ottenere la capacità di un determinato drive è data da: [Densità in byte per settore]x[Numero di settori per traccia]x[Numero di tracce per disco]x[Numero di dischi]. I dati sono ottenibili andando sul menu Start e digitando "system information" nel campo di ricerca e aprendo Componenti > Archiviazione > Dischi.

Da notare che gli SSD non hanno nè dischitracce, ma per far funzionare lo stesso la formula potete mettere 1 come valore per questi due elementi.

Come viene classificato lo spazio disco

Invece di scrivere numeri a 12 cifre, in informatica per praticità si preferisce abbreviare i milioni col prefisso mega-, e i miliardi col prefisso giga-. Ora, una persona qualsiasi definirebbe 256.000.000.000 di bytes come "256 gigabytes", sbagliando. I computer infatti, mentre gli umani ragionano col sistema decimale, interpretano solo il sistema binario, composto da una serie infinita di zero e uno. Quindi, la definizione di questi prefissi non si basa su gruppi di migliaia ma di 1024 unità (ovvero 2°10). Perciò, un kilobyte sono 1024 bytes, un megabyte sono 1024 Kilobytes, e così via.

La formula per calcolare la capacità in gigabytes è così definita:

Byte totali

/ 1024 bytes per kilobyte

/1024 kilobytes per megabyte

/1024 megabytes per gigabyte

Facendo i calcoli su 256 Giga, abbiamo:

256.060.514.304 / 1024/1024/1024 = 238.474937439 Gb

Il sistema operativo, dunque, ha tecnicamente ragione quando riporta la capacità effettiva di un hard disk. Dal punto di vista commerciale, però, questi dispositivi continueranno a essere pubblicizzati arrotondando a 256/512/1Gb e così via. Molto più comodo rispetto allo scrivere un numero da 12 (o più) cifre.