Cosa è l'USB OTG, e qual è la sua utilità pratica?

5 modi smart per usarlo su Android

cavo usb otg
TiscaliNews

I drive USB sono molto comodi, ma non si possono usare col cellulare. Certo, a meno che non abbiate uno smartphone Android e sappiate cosa sia l'USB OTG.

USB On-The-Go (OTG) è una specifica standard che permette a un dispositivo di leggere dati senza ricorrere a un PC. Il dispositivo diviene, in pratica, un "host" USB, cosa che non si vede su tutti i gadget.

Chiamate + Internet a SOLI 2,50€ al mese? Ma siamo matti??? No, è la nuova offerta di Tiscali Mobile! Clicca qui per saperne di più

Questa funzione permette di fare molte cose. Per esempio, potreste collegare una chiavetta USB al cellulare, oppure  usare un vecchio controller di videogame con un tablet.

Il modo più facile per verificare se il vostro cellulare o tablet Android supporta USB OTG è quello di controllare la scatola col quale è stato fornito, o consultare il sito del produttore. Vedrete un logo come quello nella foto di questo articolo, oppure l'espressione USB OTG nelle specifiche.

Un altro metodo consiste nel servirsi di una app gratuita come Easy OTG Checker. Non tutti i dispositivi Android supportano USB OTG, la funzione deve essere prevista specificamente dal produttore.

Cosa serve per usare USB OTG? Il vostro dispositivo Android ha una porta standard micro-USB o USB-C. La maggior parte dei dispositivi, però, richiede una porta USB di dimensioni normali. Il problema si può risolvere con un convertitore o un adattatore micro-USB o USB-C, da maschio a femmina, dimensioni normali USB.

Sul mercato sono disponibili anche chiavette USB con porte sia standard che micro USB, come la Kingston Micro Duo.

Ma cosa si può fare, quindi, con la funzione USB OTG? Ecco 5 tra gli utilizzi più comuni:

1) Collegare chiavette e hard disk esterni

Sullo smartphone vi è rimasto poco spazio? La prima cosa che viene in mente per espanderlo consiste nell'usare una chiavetta (ne esistono di capacità enormi) o un hard disk esterno portatile. Questi ultimi non sempre funzionano, perchè assorbono corrente dal cellulare, ma se sono dotati del proprio alimentatore di solito funzionano senza problemi.

Entrambi i tipi di drive devono essere formattati in FAT32, dato che NTFS non funziona correttamente con Android.

2) Giocare con i controller dei videogiochi

Android Pie (la versione più recente del sistema operativo) supporta in modo nativo il controller della Xbox One. Ma il controller della vecchia Xbox 360 funziona anche con i device Android tramite USB OTG. Giocare con un controller è facilissimo, è indispensabile solo accertarsi che il gioco sia compatibile con il controller.

3) Controllare Android con tastiera e mouse

La natura "aperta" di Android facilita la connessione di praticamente qualsiasi dispositivo. Se volete usare il vostro tablet come un notebook è indispensabile usare una tastiera e un mouse. Android funziona bene con la maggior parte delle tastiere e dei mouse sia con filo che wireless.

Sarebbe l'ideale usare tastiera e mouse con un solo ricevitore, dato che a disposizione avete solo una porta USB. Ricordatevi anche che i famosi "hub" USB non funzionano con USB OTG.

L'acquisto dovrebbe essere orientato a un set wireless compatibile con tutte le piattaforme, purchè non dotato di apposito software per essere utilizzato (come alcuni dispositivi Logitech).

4) Stampare direttamente da una stampante

Anche le stampanti con una porta USB plug-and-play standard funzionano bene con i dispositivi Android. Con questi ultimi si può stampare senza una connessione wireless e senza dover trasferire alcunchè su un PC.

Android non supporta USB Mass Storage (serviva per trasferire file) da molto tempo. I moderni dispositivi Android sfruttano i protocolli MTP o PTP, quindi se volete stampare foto e documenti dovrete scegliere queste modalità quando inserite il cavetto USB nel cellulare (comparirà un menu a discesa dal quale potrete effettuare la scelta).

Ovviamente è più facile se la stampante ha il supporto Wi-Fi.

5) Controllare una fotocamera reflex

Se siete appassionati di fotografia sarete contenti di sapere che potete controllare la vostra reflex con un dispositivo Android e trasformarlo in uno schermo gigante, con la possibilità di mettere a fuoco, controllare la velocità dell'otturatore, scattare foto e molto altro ancora.

Cosa serve? Innanzitutto la app DSLR controller e, idealmente, una fotocamera Canon. Con alcune Nikon e Sony funziona, ma non esiste un supporto ufficiale.

Avete un vecchio tablet o cellulare inutilizzati? Con queste applicazioni potrete dar loro nuova vita, provateci!