Modem libero: Tiscali e AVM Fritz!Box insieme per la libertà di scelta

Entra in vigore la direttiva europea che favorisce gli utenti nell’adozione degli apparati

modem libero tiscali
TiscaliNews

Dal 1° dicembre la maggior parte degli operatori telefonici italiani ha iniziato a recepire le nuove regole sul ‘Modem Libero’, che stabiliscono il diritto, per gli utenti, di scegliere il modello preferito di modem per la connessione Internet casalinga. In altre parole gli operatori non possono più imporre il ‘loro’ dispositivo al cliente quando questo sottoscrive un’offerta di telefonia fissa & Internet.

Tiscali ha iniziato a recepire questi cambiamenti già prima del 1° dicembre, fornendo i parametri di connessione della propria linea sul sito Tiscali assistenza e fornendo comunque gratuitamente il proprio modem a corredo delle offerte UltraFibra e ADSL Open & ADSL Full in attesa di poter offrire offerte senza modem.

A corredo di questo nuovo corso vi è anche l’accordo stretto fra Tiscali e AVM FRITZ!Box: l’azienda tedesca produttrice di modem, infatti, ha già adeguato i propri apparati per la configurazione automatica alla connessione Tiscali, mentre per la parte voce il cliente può scegliere se chiamare il 130 ed essere guidato dall’operatore nella configurazione oppure provvedere da solo alla configurazione utilizzando le apposite istruzioni.

I modem finora testati e certificati sono i tre modelli di punta: il FRITZ!Box 7590, il FRITZ!Box 7530 e il FRITZ!Box 7490, e altri ne arriveranno. Si tratta dispositivi di alta gamma in grado di fornire prestazioni superiori in termini di connettività. Tiscali conferma, quindi, la propria vocazione all'innovazione orientata alla libertà di scelta da parte degli utenti: senza vincoli né legami, sia commercialmente che tecnicamente.