5 motivi per cui il cellulare rallenta col passare del tempo

E come tentare di rimediare

cellulare lento
TiscaliNews

A meno che non cambiate smartphone ogni sei mesi, avrete sicuramente sperimentato una perdita di prestazioni nel dispositivo che attualmente usate. E, precisiamo subito, non si tratta di una questione "Android contro iPhone". Gli utilizzatori di entrambe le tipologie spesso si lamentano che i loro cellulari non sono più veloci come un tempo.

Tranquillizzatevi: non è solo una vostra impressione soggettiva. E' possibile che il vostro dispositivo sia diventato più lento, e che le cause siano molteplici. Ecco quali sono, e cosa si può fare per porvi rimedio.

Con Tiscali Mobile MyOpen puoi configurare l'offerta mobile a seconda delle tue esigenze, clicca qui e prova!

 

1) Aggiornamenti del sistema operativo

Quando avevate comprato lo smartphone, a bordo c'era una versione specifica del sistema operativo. Forse Android 4.4 KitKat, forse iOS7, entrambi rilasciati nel 2013. Quelle versioni, quando vennero distribuite, erano sviluppate con determinate specifiche hardware.

Oggi quelle specifiche sono drasticamente migliorate. Sono state aggiunte nuove funzioni sia ad Android che a iOS, sulla base delle nuove specifiche. E così, le versioni più recenti di un sistema operativo richiedono una maggiore potenza e risorse affinchè un dispositivo possa funzionare in maniera fluida.

In altre parole: se avete uno smartphone del 2013 con a bordo Android 4.4 KitKat e l'avete aggiornato a Android 7.0 Nougat, non avete abbastanza potenza per gestire tutte le nuove funzioni. Per questo motivo, la sensazione è quella di aver a che fare con un dispositivo lento.

Cosa si può fare? Non molto, purtroppo. Eseguite pure degli aggiornamenti minori (es., passate da 7.0 a 7.1) ma evitate quelli più pesanti (es. dal 7.1 a 8.0).

2) Aggiornamenti delle app

Non c'è dubbio, anche le app più "leggere" possono crescere in modo abnorme nel tempo con i vari aggiornamenti che si susseguono.

Il vero problema è che gli sviluppatori non tengono conto delle risorse che le loro app sfruttano. E' un dato di fatto che, man mano che l'hardware diventa sempre più potente, anche gli sviluppatori tendono a "impigrirsi"  e a non ottimizzare le app in modo che non prosciughino le risorse del cellulare.

Col passare del tempo le app tendono a consumare sempre più RAM e CPU anche se l'hardware rimane lo stesso, e così le prestazioni diminuiscono gradualmente.

Rimedi possibili? Le app crescono sempre di più? Provate a rimpiazzarle con altre più "leggere", o con versioni più vecchie (se ancora disponibili) e meno esigenti.

3) App in background

Un altro motivo per cui il cellulare sembra sempre più lento potrebbe consistere nel fatto che adesso avete installato molte più app rispetto a quando lo avevate appena comprato.

Il problema è che alcune app vengono eseguite in background anche se non le state usando in modo attivo. Pensate ai programmi per il controllo della posta, ai widget sulla schermata principale e anche ai wallpaper animati.

Ciascuna app supplementare in background usa CPU e RAM, e ne lascia di meno per quelle che state usando attivamente. In questo modo le prestazioni sono sempre più scarse.

Cosa si può fare? Identificate le app che consumano maggiormente la batteria, dato che un consumo massiccio di batteria indica un consumo maggiore di risorse della CPU. Disinstallate app che non usate. Passata a sfondi statici. Disabilitate l'elaborazione in background nelle app che lo consentono.

4) Perdita di efficienza della memoria

Tutti gli smartphone e i tablet usano memoria flash, un tipo di memoria senza parti in movimento (diversamente dagli hard disk meccanici). La memoria più comune è la NAND, veloce e conveniente, ma con alcune caratteristiche che impattano sulle prestazioni.

Come prima cosa, la memoria NAND rallenta mano a mano che si riempie. La perdita di velocità può essere significativa.

Altra considerazione, la memoria NAND si degrada con l'uso.

Cosa si può fare? Di solito si raccomanda di stare sotto il 75% della capacità totale di storage del vostro dispositivo. Se lo storage interno è di 8Gb, non oltrepassate la soglia dei 6 Gb. Ciò può addirittura estendere la vita delle celle attraverso una tecnica chiamata "wear leveling".

5) Aspettative

Nonostante tutto quello che abbiamo detto, è possibile che abbiate solo la "percezione" che il vostro dispositivo sia più lento.

Ad ogni presentazione di nuovi cellulari, infatti, ci sembra che quello che abbiamo attualmente diventi all'improvviso peggiore di quello appena uscito.

E, mano a mano che amici, colleghi e familiari aggiornano i loro smartphone, il vostro sembra inesorabilmente lentissimo. E' solo una questione di aspettative.

Quindi? Semplice, accettate la realtà dei fatti o passate a un cellulare nuovo.