Pc vincono a scacchi, non a StarCraft

Pc vincono a scacchi, non a StarCraft
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 24 APR - L'umanità ha subito la sconfitta ad opera dei computer e delle intelligenze artificiali a scacchi, dama e ultimamente anche a Go, l'antico e complesso gioco cinese, ma con StarCraft la 'musica' è diversa. Almeno a sentire gli esperti del settore, secondo quanto riporta il Wall Street Journal, e soprattutto gli appassionati del gioco elettronico. Per vincere, sostengono infatti, l'IA dovrebbe imparare a mentire e bluffare, due elementi fondamentali in questo gioco che ha fans un po' in tutto il mondo, Italia compresa, ma che in Corea del Sud è diventato quasi un passatempo nazionale. Creato nella sua istanza originale per pc nel 1998, StarCraft è un videogioco di strategia in tempo reale (RTS) sviluppato dalla Blizzard Entertainment, venduto in milioni di copie e più volte eletto 'Game of the Year'. Nel gioco si affrontano tre razze diverse in una ambientazione fantasy e nella versione multigiocatore ci si può sfidare via Internet, caratteristica che ha determinato a suo tempo il successo del gioco.