Nanotecnologie: a Milano le retine in seta per ridare la vista

Codice da incorporare:
Elemedia

Un minuscolo pannello fotovoltaico su una membrana in seta, capace di catturare la luce e sostituire i fotorecettori neuronali della retina, danneggiati in persone che hanno perso la vista in seguito a malattie degenerative. La buona notizia arriva dal Centro per le Nanoscienze e le Nanotecnologie dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Milano. I primi test sono più che positivi, con il recupero dell’acuità visiva in animali completamente ciechi. "Entro i prossimi due anni potrebbe partire la sperimentazione sull’uomo"di Lucia TironiRiprese Fabio Lesmo