Chiariglione, il papà dell'Mp3: 'Il formato va in pensione? Fra cent'anni ci sarà ancora'

di Elemedia

Gli sviluppatori del Fraunhofer Institute decretano la fine dell'Mp3: 'E' un codec superato, i nuovi sono più efficienti". Leonardo Chiariglione, il fondatore del gruppo MPEG che lo ha licenziato nel 1988 non si risente, e spiega: "Non sono 'offeso'. Continua a essere il formato preferito per lo scambio di file audio, contemporaneamente sono stati fatti progressi continui dal punto di vista tecnologico. Ma questo non significa che un nuovo standard scalza quello precedente'. Chi ascolta file audio con il proprio stereo, continuerà a usarloIntervista di Gaia Scorza Barcellonamontaggio di Cinzia Comandè