Thermaltake View 71 TG - Recensione

Design originale, vetro a volontà, ma anche un peso non indifferente ...

Thermaltake View 71 TG - Recensione
di NextHardware

Chi ci segue da tempo avrà senz'altro notato che Thermaltake è tra le aziende più attive sul mercato e non perde mai occasione per lanciare nuovi prodotti o rinnovare quelli già esistenti adeguandoli alle mode e alle esigenze correnti.

La propensione nel proporre qualcosa di innovativo, nonché la voglia di accontentare sempre i propri clienti, ha portato alla nascita dei case della serie "View", caratterizzati da un sapiente uso del vetro temperato in abbinamento a sistemi di illuminazione complessi e, nella maggior parte dei casi, di tipo RGB.

L'ultimo arrivato è il View 71 Tempered Glass, un Full Tower di generose dimensioni e decisamente pesante (oltre 19kg) data la presenza di ben quattro facciate in vetro temperato spesso 5mm ed un telaio in acciaio SPCC con poche parti in plastica.

La struttura interna del prodotto, seppur leggermente rivista, è molto simile a quella degli altri case del produttore, è modulare e permette l'installazione di una scheda madre in formato E-ATX o inferiore, schede video lunghe sino a 410mm, dissipatori ad aria per CPU alti 190mm ed un buon numero di drive, ovvero quattro da 3,5" o 2,5" all'interno degli appositi cestelli e tre da 3,5" oppure sei da 2,5" sul retro del piatto mainboard.

Così come la maggior parte degli attuali case Thermaltake, anche il View 71 TG è "LCS Certified" in quanto è stato studiato appositamente per ospitare sistemi di raffreddamento a liquido molto complessi usufruendo di una predisposizione per radiatori da 420/360mm sul frontale, una da 420/360mm sul top, una da 140/120mm sul retro, una da 420/360mm sul fianco destro e una da 240mm sul fondo.

La versione oggetto della recensione odierna è commercializzata con due ventole da 140mm dotate di LED blu già montate al suo interno, nello specifico una sul frontale e una sul retro, tuttavia, sul mercato, è presente anche la versione RGB equipaggiata, appunto, di ventole con illuminazione muliticolore.

Dopo la nostra analisi …

Il View 71 TG è, probabilmente, il case più esclusivo di Thermaltake in quanto, più di ogni altro, riesce a differenziarsi con eleganza da tutti i case della concorrenza grazie ad un design originale ed al sapiente e copioso utilizzo di vetro temperato, spesso 5mm, lavorato con assoluta precisione.

Anche l'interno si difende benissimo grazie ad un telaio rinnovato, evidentemente derivato dai top di gamma della serie Core V e Core X, e migliorato al fine di garantire una elevata capienza per venire incontro alle esigenze degli appassionati di modding e dei sistemi di raffreddamento a liquido custom.

La cura riposta per l'accoppiamento delle varie parti e la qualità della verniciatura dell'acciaio sono impeccabili, i materiali estremamente robusti ed il pannello dedicato alle connessioni esterne veramente ben realizzato.

Tutto ciò, però, si ripercuote sul peso finale, non indifferente in rapporto alle dimensioni e che si fa sentire soprattutto durante le operazioni di assemblaggio, durante le quali consigliamo vivamente di rimuovere tutti i pannelli in vetro.

Se proprio volessimo trovare il classico pelo nell'uovo, a nostro avviso Thermaltake ha puntato troppo sul vetro e sulla valorizzazione dei componenti hardware montati all'interno senza tenere conto che, proprio in caso di configurazioni gaming di fascia alta, una classica quanto banale cover per l'alimentatore avrebbe evitato di lasciare a vista una gran mole di cavi.

Se arrivati a questo punto siete preoccupati di vedere i vostri sogni infranti davanti ad un elevato esborso di denaro, vi informiamo che il Thermaltake View 71 TG da noi recensito potrà essere portato a casa a circa 169€ con un rapporto tra qualità e prezzo, quindi, decisamente interessante.

Per la versione dotata di ventole RGB, invece, sarà necessario aggiungere circa 20€.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.