Thermaltake Core X31 Tempered Glass Edition - Recensione

Pannello laterale in vetro temperato e certificazione Tt LCS per un case realizzato per il gaming.

Thermaltake Core X31 Tempered Glass Edition - Recensione
di CreoInteractive

Thermaltake, a lungo sulla cresta dell'onda nel mercato dei sistemi di raffreddamento, degli alimentatori, delle periferiche da gaming e dei case, ha avuto una certa flessione a partire dal 2010 per il mancato rinnovamento della propria offerta.

Una volta toccato il fondo, o quasi, a cavallo tra il 2014 e il 2015 l'azienda taiwanese sì è improvvisamente svegliata decidendo di rivoluzionare la propria produzione aggiornandola alle ultime tendenze del mercato e, in alcuni casi, spingendosi anche oltre con l'introduzione di nuovi modelli di case abbinati ad una variegata offerta di soluzioni di raffreddamento a liquido che spazia da sistemi completi a tutta una serie di componenti specifici per la creazione di setup altamente personalizzati.

Da allora tale flusso creativo non ha smesso di mostrare i suoi frutti, soprattutto per quanto riguarda i case Tt LCS Certified, ovvero quelli che superano i più rigorosi standard di progettazione per il watercooling.

Tra questi vi sono gli ultimi case della serie "Core X", diversi tra loro per forma e dimensioni, ma tutti espressamente realizzati per soddisfare le esigenze di un'utenza gaming ed enthusiast senza compromessi di sorta.

La stessa serie Core X, proprio in questi primi mesi del 2017, si sta aggiornando con le versioni "Tempered Glass", quindi dotate di uno o più pannelli in vetro temperato.

Il protagonista della nostra odierna recensione è il Thermaltake Core X31 Tempered Glass Edition che è definito, dalla stessa azienda, come un Midi Tower anche se, come già abbiamo fatto notare in passato con prodotti simili dello stesso marchio, le sue dimensioni sono più simili a quelle di un Full Tower.

Presentato unitamente ad altri case in edizione Tempered Glass, questo interessante chassis è caratterizzato da un ampio pannello frontale completamente in mesh che, oltre ad aumentarne l'impatto estetico anche attraverso la presenza di ventole con LED Blu, offre elevate prestazioni dal punto di vista del raffreddamento.

Il Core X31 supporta mainboard in standard ATX senza denotare particolari limiti per quanto riguarda l'altezza dei dissipatori per CPU, con ben 180mm a disposizione, e la lunghezza delle schede video, che potranno raggiungere i 278mm in presenza di cestelli per i drive e 420mm senza.

Dopo la nostra analisi …

Così come avvenuto per gli altri case "Tt LCS Certified", il Thermaltake Core X31 è un prodotto valido sotto molti punti di vista, anche in questa particolare versione contraddistinta da un pannello laterale in vetro temperato.

Partendo dall'esterno troviamo un design "full mesh" che può incontrare o meno il gusto degli utenti ma, messa da parte questa interpretazione soggettiva, la qualità complessiva è davvero elevata e, pertanto, il case risulta molto robusto.

Internamente il telaio è realizzato in modo impeccabile con una oculata gestione degli spazi così da accontentare qualsiasi utente e contenere soluzioni fuori dal comune.

Tuttavia tutto ciò non viene sfruttato a pieno: la presenza di un solo cestello per drive rende limitato il numero di predisposizioni per HDD e SSD e chi vorrà utilizzare più di tre supporti di archiviazione dovrà necessariamente utilizzare i bay da 5,25".

Il prezzo di commercializzazione del Thermaltake Core X31 Tempered Glass Edition è di circa 140€, quasi 30€ in più rispetto alla versione base e lo stesso della versione RGB, ma c'è da considerare che queste ultime dispongono anche di una cover per la zona alimentatore che, oltre a consentire un cable management migliore, offre due ulteriori supporti per drive da 2,5".

Alla luce di quanto emerso nel corso della nostra analisi consigliamo questa versione del Core X31 a tutti coloro che non necessitano di un gran numero di drive, ma sono alla ricerca di un prodotto in grado di contenere un sistema di raffreddamento a liquido custom di fascia alta da poter sfoggiare, magari insieme ad una potente configurazione gaming, tramite una ottima paratia in vetro.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.