Phanteks Enthoo EVOLV ATX Tempered Glass - Recensione

Cura nei dettagli, innovazione e materiali ricercati, il tutto ad un prezzo davvero interessante.

Phanteks Enthoo EVOLV ATX Tempered Glass - Recensione
di NextHardware

Nonostante il recente debutto nel mercato, l'olandese Phanteks è già diventata una tra le aziende di maggior successo nel mondo IT grazie a prodotti caratterizzati da un design unico e raffinato, con una qualità complessiva decisamente elevata.

Tra i case più gettonati vi è sicuramente l'Enthoo EVOLV ATX, un possente Mid Tower realizzato esternamente in alluminio da 3mm di spessore e "forgiato" a regola d'arte, che offre soluzioni di raffreddamento avanzate per gli appassionati di watercooling.

A seguito del successo ottenuto al lancio, nel secondo trimestre del 2016 Phanteks ha deciso di aggiornare l'EVOLV ATX presentandone la versione "Tempered Glass" che, oltre ad avere entrambe le paratie in robusto vetro temperato di circa 4mm, comprende anche un controller RGB gestibile tramite apposito pulsante o interfacciabile con i sistemi ASUS AURA, MSI Mystic Light e GIGABYTE RGB Fusion.

Il case, con dimensioni di 235x495x510mm (LxAxP) ed un peso di circa 10kg (in virtù della robusta struttura in acciaio), è stato progettato per sfruttarne al massimo la capienza, così da ospitare schede madri anche in formato E-ATX, schede video lunghe fino a 420mm, dissipatori ad aria alti 194mm, un alimentatore ATX da 318mm (cavi inclusi), cinque drive da 3,5" o 2,5" (per un massimo di otto acquistando ulteriori supporti opzionali) più altri due da 2,5" sul retro del piatto mainboard.

Altrettanto rilevanti sono le predisposizioni per ventole con la possibilità di usufruire di tre unità da 120 o due da 140mm sul frontale (entrambe incluse), tre da 120 o due da 140mm sul top ed una da 120 o 140mm sul retro (inclusa), quasi tutte protette da filtri antipolvere removibili.

Come accennato in precedenza, coloro che intendono utilizzare un impianto di raffreddamento a liquido potranno essere soddisfatti grazie ad una struttura personalizzabile e modulare che non solo permette di sfruttare tutte le predisposizioni elencate per il fissaggio di radiatori di generose dimensioni, compreso un sistema a scomparsa sul top per il relativo fissaggio, ma anche di realizzare loop complessi grazie alla presenza di supporti dedicati per pompe e vaschette tubolari.

Il Phanteks Enthoo EVOLV ATX Tempered Glass è disponibile in tre colorazioni, ovvero nero satinato, grigio antracite e argento "galassia".

Veniamo al dunque …

Dopo aver analizzato i due entry level di casa Phanteks, la possibilità di mettere le mani sul "Case" simbolo del 2016 ci ha entusiasmati e, tutto sommato, le nostre aspettative non sono state deluse.

Il Phanteks Enthoo EVOLV ATX Tempered Glass non è solo un esercizio di stile, ma anche un perfetto Mid Tower adatto sia ai gamers che ai professionisti, studiato ad hoc per coloro che sono alle prime armi ma anche per i veterani che, con un pochino di esperienza alle spalle, saranno contenti di utilizzarlo fino all'ultimo centimetro sfruttando la sua capienza e la sua modularità.

Partendo dall'esterno, l'alluminino utilizzato è forse tra i migliori che abbiamo visto su un case di tali proporzioni, spesso e resistente, con una verniciatura pressoché impeccabile e dalle forme ricercate.

Il vetro temperato, in questo caso abbondante, è lavorato finemente, protetto a dovere ed ha un design assolutamente unico.

Il telaio interno, pur di non facile comprensione ad una prima superficiale occhiata, consente di sbizzarrirsi in qualunque modo e di ospitare configurazioni di fascia molto alta in tutta tranquillità, sia abbinate a sistemi di raffreddamento ad aria che a circuiti di raffreddamento a liquido molto complessi.

La presenza di molti fori, finestre e griglie potrebbe richiedere qualche minuto in più per nascondere efficacemente i cavi in eccesso, ma il risultato ottenuto può essere davvero sensazionale.

Tralasciando le viti per il fissaggio dei pannelli in vetro, efficaci ma leggermente corte, avremmo gradito qualche connessione in più sul frontale; passi pure l'assenza di porte USB Type-C, non ancora diffuse ad inizio 2016, ma la presenza di due sole porte USB 3.1 Gen1 ci ha leggermente delusi.

Data la qualità dei materiali, la quantità degli stessi ed il lavoro svolto dai tecnici Phanteks, ci saremmo aspettati un prezzo pressoché proibitivo, ma non è così e per "soli" 200€ ci si può portare a casa un vero e proprio MUST HAVE.

Nonostante abbia già due anni alle spalle, promuoviamo a pieni voti il Phanteks Enthoo EVOLV ATX Tempered Glass consigliandolo a tutti coloro che sono alla ricerca di un case capiente, robusto e di sicuro impatto, soprattutto se abbinato a sistemi di illuminazione RGB ben realizzati.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.