Phanteks Eclipse P300 - Recensione

Un case compatto ed economico, ma per nulla scontato.

Phanteks Eclipse P300 - Recensione
di NextHardware

Dopo il successo ottenuto con il P400 e il P400S, replicato con le corrispettive versioni Tempered Glass, Phanteks ha deciso di ampliare la serie Eclipse con l'aggiunta del P300, un modello ancora più compatto ed economico, ma non per questo meno interessante.

Il P300 si presenta con un design molto pulito che richiama quello del fratello maggiore ed è disponibile, almeno per ora, esclusivamente in colorazione nera e con paratia in vetro temperato.

Quest'ultima ricopre parzialmente il lato sinistro del telaio e, unitamente ad un sistema di illuminazione a LED RGB interfacciabile con le mainboard di ultima generazione o gestibile tramite il controller integrato, rende il prodotto al passo con i tempi.

Nonostante le dimensioni decisamente compatte di soli 200x400x450mm (LxPxA) ed un peso che sfiora i 7kg, al suo interno può trovare spazio una scheda madre in formato E-ATX o inferiore, schede video con lunghezza massima di 330mm, dissipatori a torre alti sino a 160mm, un drive da 2,5" sul retro del piatto mainboard e altri due da 2,5" o 3,5" all'interno di un cestello accessibile solamente rimuovendo il frontale.

Cospicuo, in relazione alle dimensioni, il numero di ventole installabili, con due da 120 o 140mm sul frontale, una da 120 o 140mm sul top ed una da 120mm, inclusa, sul retro.

Sia le predisposizioni frontali che quella superiore dispongono di filtri antipolvere removibili, integrati sulla copertura anteriore nel primo caso e calamitato nel secondo

Veniamo al dunque …

Giunti al termine della nostra analisi non possiamo che ritenerci più che soddisfatti dal lavoro svolto dai progettisti di casa Phanteks, che hanno dimostrato di saperci fare anche nella realizzazione di prodotti economici.

Infatti, pur appartenendo a tale categoria, dove spesso bisogna scendere a compromessi, il Phanteks Eclipse P300 è praticamente privo di difetti.

La qualità dei materiali utilizzati è davvero elevata: l'utilizzo di pochissima plastica e molto acciaio, oltre ad una paratia in vetro temperato abbastanza spessa, rende il case molto resistente.

Merito anche di un telaio particolarmente robusto e che, attraverso particolari soluzioni, come quella adottata per lo scomparto inferiore, risulta capiente e compatto allo stesso tempo.

Al suo interno può straordinariamente trovar spazio una configurazione di fascia alta, basata addirittura su una mainboard in formato E-ATX e accompagnata da un ottimo sistema di raffreddamento a liquido, preferibilmente AiO.

Il sistema di illuminazione integrato, seppur molto semplice, è già un ottimo punto di partenza per coloro che vogliono abbracciare il trend RGB ed è un punto a favore non indifferente in un case di questa fascia.

Se proprio volessimo trovare il classico pelo nell'uovo, potremmo criticare la presenza di una sola ventola da 120mm in dotazione, ma è davvero una mancanza per un case che, in Italia, può essere acquistato per soli 75€?

Tale cifra rende il Phanteks Eclipse P300 un vero e proprio best buy per coloro che sono alla ricerca di un case completo e compatto, in grado di ospitare potenti configurazioni gaming e non solo.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.