IN WIN 509 ROG Edition - Recensione

Design raffinato e materiali eccellenti per un case completo sotto tutti i punti di vista.

IN WIN 509 ROG Edition - Recensione
di CreoInteractive

IN WIN, azienda taiwanese fondata nel 1985, è impegnata sin dagli albori nella produzione di componenti ed accessori per PC ma, in Europa, è riuscita a farsi notare solo da pochi anni attraverso la commercializzazione di prodotti dal design sofisticato, in particolare i case, tutti contraddistinti da un'estetica di grande impatto e realizzati con materiali di alta qualità.

Il "new entry" giunto in redazione è un Full Tower che, pur non rientrando nella stessa categoria a cui appartengono gli incredibili H-Frame 2.0 e H-Tower (1500€ il primo e 2.499€ il secondo), promette di lasciare a bocca aperta gli utenti grazie ad una attenta progettazione sia dal punto di vista del look che dei dettagli, strizzando l'occhio anche ai possessori di soluzioni hardware a marchio ROG di casa ASUS.

Il 509 viene infatti commercializzato in due varianti: una standard, completamente nera, ed una "ROG Certified" che sfoggia un logo distintivo sulla paratia in vetro temperato e, internamente, dispone di un telaio parzialmente verniciato di rosso.

Oltre al vetro temperato, spesso circa 3mm e presente anche su parte del frontale, l'intero case è realizzato in acciaio con alcune rifiniture anodizzate e pochissima plastica disponendo, inoltre, di un piccolo logo sul frontale che può usufruire della tecnologia Aura RGB per sincronizzarsi con l'illuminazione a LED dei componenti ROG che ne fanno uso come schede madri e schede video.

Date le imponenti dimensioni e la tipologia di materiali utilizzati, l'IN WIN 509 arriva a toccare i 14kg di peso ed è in grado di ospitare mainboard in formato E-ATX, alimentatori da 230mm e schede video lunghe 370mm che potranno far uso anche degli appositi "GPU Holder" in dotazione.

Ottima anche la predisposizione per il comparto di storage con la possibilità di accontentare coloro che non vogliono separarsi dal proprio lettore ottico attraverso un supporto da 5,25" con predisposizione esterna, due slitte per drive da 3,5" o 2,5", quattro ulteriori supporti da 2,5" più uno con rimozione "a caldo" EZ-Swap per tre hard disk.

Dello stesso tenore anche l'attenzione usata da IN WIN per il raffreddamento interno: qualora non si volesse utilizzare un dissipatore ad aria, che potrà essere alto fino a 188mm, si potrà usufruire delle molteplici soluzioni poste in essere per i sistemi di raffreddamento a liquido che, oltre alla classica predisposizione per radiatori da 120 o 140mm sul retro, permette l'uso di un'unità da 120/140mm sul fondo e "tre" (avete letto bene) da 360mm sul frontale.

Ci rendiamo conto che quest'ultima affermazione potrebbe lasciare perplessi molti lettori, ma vi assicuriamo che tratteremo questo aspetto nel corso della nostra recensione.

Dopo la nostra analisi …

Il nuovo 509, come del resto la maggior parte dei case IN WIN, è nato principalmente con lo scopo di distinguersi dalla massa attraverso l'adozione di soluzioni particolari e, senza ombra di dubbio, è riuscito ad adempiere perfettamente a tale scopo grazie ad un design estremamente curato e in grado di risultare, allo stesso tempo, elegante e fuori dagli schemi.

La sua particolare struttura e le sue dimensioni, inoltre, lo rendono un case ideale per gli utenti appassionati di watercooling, che si potranno sbizzarrire creando soluzioni di raffreddamento custom sfruttando tutte le possibilità offerte, tra cui le tre predisposizioni sul frontale per radiatori da 360mm.

Notevoli anche le possibilità di personalizzazione sul fronte del modding, tra cui ricordiamo il logo IN WIN che, se collegato ad una scheda madre dotata di tecnologia ASUS Aura, consente ai LED RGB presenti internamente di cambiare colore garantendo incredibili giochi di luce.

Molto bene anche per quanto concerne il comparto di storage, generalmente sotto tono su case con queste prerogative, che invece ci ha stupito in positivo per quantità di drive installabile e relativa versatilità grazie anche alla presenza del modulo "EZ Swap".

Tralasciando l'assenza di ventole che, tutto sommato, hanno consentito ai progettisti di concentrarsi maggiormente sulla qualità dei materiali utilizzati, acciaio SECC per la struttura e vetro temperato per il pannello laterale sinistro ed il frontale, i 175€ richiesti per l'IN WIN 509 ROG Edition costituiscono un prezzo assolutamente congruo in relazione a quanto offerto.La recensione completa è disponibile su Nexthardware.