GIGABYTE AORUS AX370-Gaming K7 - Recensione

Prestazioni convincenti e stabilità granitica per la nuova ammiraglia AM4 del noto produttore taiwanese.

GIGABYTE AORUS AX370-Gaming K7 - Recensione
di NextHardware

Con il lancio da parte di AMD della nuova architettura Zen, il lunghissimo predominio di Intel nel mercato dei processori desktop sembra aver subito un deciso ridimensionamento.

L'offensiva portata da AMD, dapprima con Ryzen 7 e Ryzen 5 nella fascia medio alta, a cui sono recentemente seguiti i Threadripper che si sono scontrati con le controparti Intel in ambito HEDT, ha dato un forte scossone al mercato, in grado finalmente di offrire una valida alternativa alle piattaforme del colosso di Santa Clara.

Ovviamente questo grande fermento ha coinvolto non solo i due diretti interessati, ma tutto il mondo che ruota intorno a questo settore, compresi, ovviamente, i produttori di mainboard che sono soliti muoversi con largo anticipo per fornire ai clienti la soluzione ottimale per ogni esigenza.

A distanza di qualche mese dal lancio di Ryzen sul mercato, l'offerta di schede in grado di supportarli sembra essere già ben delineata comprendendo, di fatto, svariati modelli appartenenti ai vari brand basati sia sul chipset di punta AMD X370, sia sui meno performanti B350 ed A320.

Tra i produttori più attivi in tal senso non possiamo non menzionare GIGABYTE, in grado di mettere a listino ben dodici modelli, di cui cinque con chipset X370 (GA-AX370-Gaming K7, GA-AX370-Gaming, GA-AX370-Gaming K3, GA-AX370-Gaming K5, GA-AX370-Gaming 5) sei con chipset B350 (GA-AB350N-Gaming, GA-AB350M-HD3, GA-AB350M-D3H, GA-AB350M-Gaming 3, GA-AB350-Gaming, GA-AB350-Gaming 3) ed una con chipset A320 (GA-A320MA-M.2).

GIGABYTE non è certamente scesa a compromessi con le sue innovative tecnologie replicando sulle schede AM4, ove possibile, le stesse presenti sulle soluzioni Intel Z270, tra cui il sistema di illuminazione RGB Fusion, con effetti applicabili su più zone e supporto a strisce a LED di tipo RGBW, ed il sistema di controllo intelligente delle ventole Smart Fan 5 il quale mette a disposizione una serie di specifiche porte per il collegamento ed il corretto rilevamento, tramite un software proprietario, del dispositivo di raffreddamento al fine di gestire il tutto nella maniera più corretta.

Nel corso della recensione odierna andremo ad analizzare l'attuale modello di punta della serie AORUS AM4, ovvero la nuova GA-AX370-Gaming K7 che sarà testata in abbinamento ad un AMD Ryzen 7 1800X, il tutto perfettamente coadiuvato da una componentistica in grado di completare una piattaforma veramente al top.

La GA-AX370-Gaming K7 è basata sul nuovo chipset AMD X370 ed è in grado di costituire un'ottima base di partenza per coloro che desiderano realizzare una piattaforma gaming di alto livello con un occhio di riguardo anche al modding.

La scheda utilizza un form factor ATX (305x244mm) ed è alimentata da un connettore ATX 24 pin e da un EPS a 8 pin.

Oltre alle caratteristiche tipiche della serie di appartenenza appena menzionate, questo modello prevede il supporto a quattro moduli di memoria DDR4 in modalità Dual Channel con frequenza sino a 3600MHz, porte USB 3.1 Gen 2 Type C e Type A, il supporto a configurazioni grafiche NVIDIA SLI o AMD Crossfire, design Ultra Durable, connettori U.2 e M.2 Ultra-Fast e doppio BIOS UEFI.

Tra le tecnologie espressamente dedicate al gaming segnaliamo la presenza di un evoluto sistema AMP-UP Audio basato su doppio CODEC ALC 1220 con supporto alla tecnologia Creative Sound Blaster X-Fi MB5 ed un altrettanto valido comparto di networking comprendente una scheda di rete Killer E2500 Gaming Network ed una Intel Gigabit LAN.

Non mancano, inoltre, le funzionalità espressamente dedicate all'overclock quali pulsanti, switch e punti di misura onboard, atti a facilitare questa pratica ormai piuttosto diffusa anche tra i giocatori.

A completare la dotazione abbiamo infine una suite completa di applicativi, denominata APP Center, comprensiva dei software EasyTune, Cloud Station e tanti altri in grado di migliorare la produttività della scheda.

Dopo la nostra analisi …

La GIGABYTE AORUS AX370-Gaming K7 si è distinta per doti di robustezza e stabilità di funzionamento sia in condizioni normali che in sessioni di lavoro piuttosto stressanti, anche in condizioni di overclock piuttosto spinte.

Molto gradevole il design, enfatizzato dal sistema di illuminazione proprietario RGB Fusion in grado di aumentarne la versatilità sul fronte dell'adattamento cromatico al resto della componentistica utilizzata.

Ottime le prestazioni evidenziate in tutti i comparti testati, così come la capacità di overclock ben supportata da una nutrita serie di caratteristiche specifiche per questo tipo di utilizzo, nonché da una sezione di alimentazione piuttosto robusta e da un BIOS molto completo e sufficientemente maturo.

Di alto livello le doti di espandibilità e completo il supporto a tutte le più recenti tipologie di connessione e protocolli di comunicazione, che consentono di utilizzare qualsiasi periferica di storage attualmente in circolazione.

La sezione audio e quella networking, progettate per dare il meglio in ambito gaming, garantiscono prestazioni e doti di flessibilità in grado di ingolosire anche tipologie di utenza diverse, con l'unico neo a nostro avviso costituito dall'assenza di un controller Wi-Fi integrato di ultima generazione che avrebbe completato nel migliore dei modi la dotazione della scheda.

La GIGABYTE AORUS AX370-Gaming K7 è disponibile presso i rivenditori autorizzati ad un prezzo al pubblico di 289€, a nostro avviso più che adeguato per le qualità messe in mostra.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.