DREVO Tyrfing V2 - Recensione

Una TKL completa di tutto, a meno di quanto ti aspetti ...

DREVO Tyrfing V2 - Recensione
di NextHardware

Siamo sempre contenti di vedere nuovi attori affacciarsi sul mondo del gaming con interessanti novità ed è per noi un piacere presentarveli.

DREVO, il nuovo produttore che vogliamo introdurre oggi, è un brand cinese fondato nel 2015 con un portfolio di prodotti gaming interessanti, anche se un po' limitato al momento, che deve la sua popolarità iniziale ad una politica molto aggressiva dei prezzi, in particolare con il suo primo prodotto, l'unità SSD X1; una strategia poi continuata con una serie di tastiere molto competitive tutte di tipo Tenkeyless.

Come molti sanno, questa classe di periferiche è caratterizzata dall'assenza del tastierino numerico e da chassis molto compatti, solitamente a "filo tasti", particolarmente economiche per la loro semplicità a fronte di prestazioni identiche rispetto ai modelli Full Size.

Per questo la Tenkeyless è una tastiera sempre più di moda per una certa tipologia di giocatori ed un ottimo veicolo per offrire modelli meccanici a prezzi molto contenuti, complice anche la presenza sul mercato di switch "clone" costruiti a partire dagli CHERRY MX.

Da queste basi nasce la DREVO Tyrfing V2, una meccanica a 87/88 tasti con illuminazione RGB per-key, effetti dinamici e macro, il tutto gestito da un software a corredo e con gli switch MX fabbricati da Outemu, insieme a Kalih, Gateron e Razer, tra i più famosi produttori non originali in tutto il mondo, anche se quest'ultima, come è noto, li costruisce esclusivamente per i propri modelli.

La Tyrfing V2 offre una serie di dettagli di qualità come l'armatura in metallo, il routing dei cavi sotto la scocca e l'uso di keycaps in ABS Double-shot (solo per i layout ANSI), sostituiti per la versione italiana (ISO) da comuni ABS Laser Engraved, ovvero quelli solitamente offerti da tutti i produttori.

Veniamo al dunque …

Quando abbiamo messo le mani sulla nuova Tenkeyless di DREVO non ci aspettavamo certo di avere per le mani qualcosa di fuori dall'ordinario, non tanto per le specifiche che risultano sì moderne e complete (ma sicuramente non rivoluzionarie), quanto per tutta una serie di piccole attenzioni e dettagli quasi impossibili da trovare su questa fascia di prezzo.

Per capire di cosa parliamo non possiamo prescindere dal considerare, infatti, un prezzo al pubblico di appena 59,99€.

Da tempo, sicuramente, le TKL dotate di illuminazione RGB e switch clonati hanno raggiunto e talvolta sono addirittura andate sotto a tale soglia, con alcuni modelli "Blue" che toccano anche i 40€, ma oggi parliamo di un prodotto completo, ed in tutte le parti!

Rifiniture gradevoli e dimensioni compatte nascondono un retro pieno di soluzioni "Must Have" come le tracce per il routing dei cavi ed i supporti a scatto con pad in gomma, mentre gli switch Outemu a casing trasparente lasciano diffondere un convincente effetto RGB, esente da quei fenomeni di flickering determinati da elettroniche un po' approssimative ed economiche.

I controlli integrati su questa tastiera meccanica sono molti e completi, supportati da un software non solo pratico, ma con un buon range di opzioni, tanti effetti, nessun bug e persino tradotto in italiano.

Parlando di linguaggio, non possiamo ignorare la disponibilità del layout ISO Italiano, da non dare per scontato su molte tastiere di produttori ben più famosi che spesso dimenticano il nostro paese.

E se non è necessario avere il layout localizzato, potrete rinunciarci in favore dei modelli ANSI US che, in via esclusiva, utilizzano migliori tasti in ABS fabbricati con la tecnologia Double-shot, contro i Laser Engraved impiegati nei layout ISO europei.

La Tyrfing V2 attirerà sicuramente l'attenzione di coloro (e non sono pochi) disposti a scommettere sull'uso degli switch Outemu nonostante le differenze e l'affidabilità al momento ignota rispetto ai tradizionali CHERRY MX, e su DREVO stessa, che pare intenzionata a puntare seriamente sul supporto e sulla qualità per ritagliarsi il proprio spazio in un mercato denso di proposte.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.