Cooler Master MasterCase H500P - Recensione

La serie HAF continua a vivere attraverso un modello altamente innovativo e dal look decisamente interessante.

Cooler Master MasterCase H500P - Recensione
di NextHardware

Il 2015 è stato l'anno del rilancio di Cooler Master grazie all'introduzione della linea di prodotti MasterCase caratterizzati dal concetto di modularità MasterConcept che, come indica il nuovo slogan del marchio, ovvero "Make it Yours", consente all'utente di creare il case perfetto per la propria configurazione.

Durante il Computex di quest'anno, dati gli straordinari risultati ottenuti, l'azienda ha deciso di "riportare" alla luce due dei suoi prodotti di maggior successo del passato, ovvero il Cosmos, con la nuova versione C700P, e l'HAF, con il modello H500P oggetto della odierna recensione.

Nel MasterCase H500P il DNA dei suoi predecessori si manifesta già dalle prime immagini attraverso un forte richiamo al celebre HAF 932 del 2009, ovvero uno dei primi case ad integrare delle ventole da 200mm ed una struttura pensata appositamente per garantire un elevato flusso d'aria, da cui deriva appunto il nome HAF (High Air Flow).

Ovviamente, per restare al passo con i tempi, il design che ha da sempre caratterizzato gli HAF ha dovuto subire un forte restyling al fine di implementare soluzioni moderne come il vetro temperato, il frontale ed il top in plastica trasparente e tutto ciò che permette di assemblare una configurazione "luminosa" sia dentro che fuori.

Una particolare chicca, che potrebbe presto diventare uno standard anche su altri case, è data dalla presenza di due cover sul retro del piatto mainboard che consentono di utilizzarlo anche in assenza della paratia destra, senza preoccuparsi di parti delicate esposte o cavi alla rinfusa.

Per quanto riguarda il resto delle specifiche tecniche, all'interno del robusto telaio in acciaio, con dimensioni di 544x242x542mm ed un peso di circa 15kg, trovano spazio una scheda madre in formato E-ATX, schede video lunghe 412mm, dissipatori per CPU alti 190mm, due drive da 3,5" o 2,5" oltre ad altri due da 2,5".

Come se non bastasse, una scheda video può essere installata parallelamente alla scheda madre senza l'utilizzo di nuove staffe a patto, però, di procurarsi una PCI-E Riser x16.

Ovviamente, da un case del genere, ci si può solo aspettare il meglio dal punto di vista delle predisposizioni per ventole: oltre alle due frontali RGB da 200mm e una da 140mm posteriore, tutte e tre incluse, è possibile aggiungerne altre due da 200mm sostituibili anche con tre da 140mm.

Nel nostro articolo andremo ad analizzare il prodotto in modo molto approfondito, focalizzandoci anche su alcuni aspetti molto discussi dalla community, come l'assenza di un frontale completamente aperto per una serie pensata per creare flussi d'aria consistenti.

Dopo la nostra analisi …

L'arrivo di un nuovo case in stile HAF era atteso da molto tempo e Cooler Master era consapevole del fatto che avrebbe dovuto fare un lavoro eccellente per accontentare i fans della serie.

Il MasterCase H500P, pur non essendo direttamente collocato nella famiglia HAF, racchiude in sé lo spirito dei suoi antenati e lo veste di nuovo attraverso l'utilizzo di materiali di qualità e soluzioni all'avanguardia.

Nonostante sia soggetto a giudizi personali, non possiamo negare che il lavoro svolto dai designer sia più che lodevole in quanto il risultato ottenuto è assolutamente in linea con le più rosee aspettative degli appassionati di gaming e modding.

La particolare struttura a scomparti, fatta di sportelli, coperchi e parti removibili, che talvolta rende più macchinosa l'installazione di alcuni componenti, potrebbe rappresentare un punto di svolta per molti prodotti a venire.

In particolar modo, il sistema per nascondere i cavi, che non rende necessaria il montaggio della paratia destra, può tornare particolarmente utile per coloro che testano di continuo schede madri, drive e sistemi di dissipazione.

La qualità dei materiali è eccellente, ad eccezion fatta, purtroppo, delle plastiche trasparenti frontali e superiori, decisamente non all'altezza della situazione e che non si addicono ai prodotti "corazzati" HAF.

Queste ultime sono inoltre fermate al telaio tramite magneti poco potenti e quella superiore può facilmente staccarsi, tuttavia è anche premura dell'utente non sollevare il prodotto da dove non dovrebbe ...

Nonostante ciò, c'è un difetto a nostro avviso più rilevante, ovvero la mancanza di un controller RGB integrato.

Possiamo accettare il fatto che tale dotazione che avrebbe alzato i costi di produzione, ma basta semplicemente guardare la confezione per capire che Cooler Master pubblicizza sempre il MasterCase H500P con le due ventole frontali illuminate che, in realtà, necessitano di mainboard appropriate o di un controller acquistato separatamente.

Il prezzo di commercializzazione, di circa 159€, nonostante i difetti evidenziati, è a nostro avviso adeguato per un prodotto unico nel suo genere, tuttavia ne consigliamo l'acquisto solo a chi ha già una scheda madre con header RGB o un controller per LED o chi, come noi, intende affiancarlo ad un eccellente kit MasterFan RGB.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.