ASUS ROG GLADIUS II - Recensione

Un mouse competitivo aggiornato con tutte le migliori tecnologie attualmente disponibili.

ASUS ROG GLADIUS II - Recensione
di CreoInteractive

ASUS ha da poco lanciato il GLADIUS II, un mouse con un'ergonomia da FPS che si aggiorna senza cambiare radicalmente gli aspetti che hanno caratterizzato la prima serie.

Questo lancio è inserito in una più generale strategia che ha visto cambiare molte periferiche legate allo storico brand ROG e ad ASUS, un po' per esigenze tecniche, che comunque attirano l'interesse dei pochi addetti ai lavori e dei più appassionati, ma soprattutto per essere all'altezza della concorrenza con gli ultimi ritrovati tecnologici, parliamo del fenomeno RGB e, in particolare per ASUS, di Aura RGB ed Aura SYNC.

Relativamente recente in quanto a presentazione, Aura SYNC è un brand che sta ad indicare null'altro che la possibilità di sincronizzare l'illuminazione di varie soluzioni ASUS che, per inciso, non solo sono molte, ma spaziano in un numero di settori difficilmente avviciniato da qualsiasi altra azienda sul mercato.

Dai componenti interni quali mainbaord, VGA e strisce LED, fino alle periferiche gaming come tastiere, mouse e cuffie, ROG offre quello che molti appassionati oggi richiedono, ovvero un setup combinato, omogeneo nello stile e nell'illuminazione, con zero problemi a livello di usabilità.

Il ROG GLADIUS II va esattamente in questo senso, aggiornando il valido ma anziano GLADIUS con una nuova scocca dotata di un'elegante e discreta illuminazione a LED ed un nuovo sensore ottico, il PixArt PMW 3360 già sulla cresta dell'onda grazie alle sue eccellenti specifiche, tra cui segnaliamo una velocità massima di tracciamento di ben 250 IPS, pari a 6,5 m/s!

Interessanti anche le novità esterne come il pulsante laterale extra ed un diverso design del sistema che consente l'apertura del mouse e la rapida sostituzione degli switch, una nota caratteristica dei mouse ROG che avremo modo di vedere nello specifico.

Quel che rimane stabile, di conseguenza, è un disegno abbastanza classico delle forme del GLADIUS II che, secondo il sito ufficiale ASUS, non costituiscono alcun intralcio alle tre tipologie di prese oggi considerate (Palm, Claw e Fingertip), proponendosi come una soluzione flessibile in grado di accontentare tutti, che è ciò che serve in questa fascia di mercato.

Alla prova dei fatti …

Tra aggiornamenti e prodotti inediti ASUS ha potenziato la sua lineup di periferiche arrivando a consegnarci questo nuovo GLADIUS II che continua a sfoggiare il brand ROG sinonimo dei più alti standard per un'utenza enthusiast e gaming.

Il suo mouse di punta, almeno per quanto riguarda la classe "performance" che è di interesse maggiore per i giocatori, sviluppa prestazioni elevate grazie ad un sensore ottico eccellente come il PMW 3360 e combina il tutto con una qualità globale decisamente elevata.

Peso (110g) e misure normali lo rendono adatto agli FPS ed ai giocatori che vogliono dare il meglio comportandosi esattamente come ci si aspetta, nulla di meno.

Il ROG GLADIUS II è inoltre parte di un ecosistema molto esteso che sfrutta il software unificato ROG Armoury come piattaforma per gestire le varie periferiche del brand ed offrire una personalizzazione sincronizzata degli effetti (ROG Aura SYNC).

Che siate amanti del setup monomarca, maniaci dell'ordine o fan del brand, una configurazione composta da mainboard, VGA, mouse, tastiera e cuffie della più recente produzione ROG è in grado di illuminarsi allo stesso modo, caratteristica su cui attualmente stanno investendo tutti un mare di soldi.

Nel normale utilizzo, poi, il ROG Armoury è comunque un ottimo software in grado di farci trovare con semplicità tutte le regolazioni che vogliamo e (in un attimo) salvarle nella memoria integrata di pochi MB, comunque più che sufficiente per il compito che deve svolgere.

Tutto questo insieme di ottime qualità si concretizza in un prezzo ufficiale pari a 89,90€, non proprio abbordabile ma giustificato anche dalla presenza di un esclusivo sistema di microswitch sostituibili ed un cablaggio modulare, due aspetti che hanno inciso positivamente sul nostro giudizio circa la qualità complessiva del progetto.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.