ASUS MAXIMUS VIII IMPACT - Recensione

Un piccolo concentrato di potenza e prestazioni in grado di spingere al massimo Skylake e le nuove DDR4.

ASUS MAXIMUS VIII IMPACT - Recensione
di CreoInteractive

Dopo aver analizzato la MAXIMUS VIII EXTREME, attuale top di gamma dell'offerta ROG per le recenti CPU Skylake, nel corso della recensione odierna ci occuperemo del modello ultra compatto di questa prestigiosa serie basata su chipset Intel Z170.

La ASUS MAXIMUS VIII IMPACT utilizza un form factor Mini ITX (170x170mm) ed è alimentata da un connettore ATX 24 pin e da un EPS 8 pin.

Particolarmente evoluto il circuito di alimentazione a 8 fasi digitali che, per motivi di spazio, è integrato in un modulo separato a sviluppo verticale denominato "Impact Power III", il quale utilizza la stessa componentistica di altissima qualità comune a tutti i modelli di questa serie.

Nonostante le ridottissime dimensioni del layout, che portano ad alcune inevitabili rinunce, le doti di connettività offerte dalla MAXIMUS VIII IMPACT, pur non essendo ai livelli delle sorelle maggiori, rimangono comunque di ottimo livello.

La presenza delle nuove porte USB 3.1 e di un connettore U.2 consentono di supportare buona parte dei più recenti protocolli di trasmissioni dati e, quindi, di sfruttare al massimo gli SSD e le periferiche di ultima generazione in diverse varianti.

Ovviamente non mancano una serie di funzionalità espressamente studiate per l'utilizzo in overclock, come il Debug LED, i pulsanti onboard ed un ricco corredo software che consentono il totale controllo della scheda anche nelle condizioni di funzionamento più estreme.

I due slot DIMM DDR4 di cui è dotata supportano fino a 32GB di RAM con una frequenza di 4133MHz (OC) in modalità dual channel, mentre l'unico slot PCI-Express 3.0 x16 direttamente  collegato alla CPU consente di completare la piattaforma con una scheda video top di gamma AMD o NVIDIA.

Infine, sfruttando ancora una volta l'utilizzo di moduli a sviluppo verticale, abbiamo dei comparti audio e networking di primissimo livello, progettati entrambi per garantire all'utente la migliore esperienza possibile in ambito gaming, anche utilizzando case estremamente compatti che sono la scelta ideale per l'utilizzo nei Lan Party.

Dopo la nostra analisi …

Forti delle esperienze avute nel corso di recensioni passate, eravamo ben consapevoli della qualità dei prodotti della serie ROG, ma ad essere sinceri, un pizzico di scetticismo riguardo le reali potenzialità di una mainboard in formato Mini-ITX, nell'attesa che arrivasse in redazione si era  insinuato nella nostra testa.

Dopo averla toccata con mano, e dato una rapida occhiata semplicemente facendola ruotare sul palmo della stessa, ci siamo subito resi conto che un simile gioiellino non poteva che mantenere quanto promesso dal produttore.

Nel corso della lunga carrellata di test a cui è stata sottoposta, pur non raggiungendo i valori di eccellenza messi in mostra dalla sorella maggiore MAXIMUS EXTREME, la MAXIMUS VIII IMPACT ha evidenziato prestazioni e doti di stabilità di altissimo livello, sia nel funzionamento a default che in condizioni di overclock anche piuttosto spinto.

Dall'analisi effettuata su ogni minimo dettaglio sono emerse con forza sia una perfetta disposizione dei componenti nel ristretto spazio a disposizione che una elevata qualità costruttiva.

Per i limiti imposti dal form factor, infatti, le doti di espandibilità e di connettività si sono rivelate decisamente buone e al passo con i tempi, offrendo il supporto a tutti i più recenti protocolli di trasferimento dati.

L'unico appunto da fare ad ASUS in tal senso è la mancanza di un connettore M.2 che, allo stato attuale, offre una maggiore versatilità rispetto al nuovo U.2, al momento destinato solo a SSD di classe enterprise.

Una sezione audio di ottimo livello, abbinata ad un comparto networking in grado di migliorare l'esperienza legata al multiplayer online, inoltre, fanno della MAXIMUS VIII IMPACT il nuovo punto di riferimento per coloro che amano le postazioni gaming ultracompatte ad alte prestazioni.

Al pari della sorella maggiore, anche la piccola ROG offre una ricchissima dotazione software che comprende, oltre ai vari applicativi per la gestione dell'overclock, anche gli utilissimi ROG RAMdisk, RAMCache, Daemon Tools PRO, ASUS WebStorage e Home Cloud.

La ASUS MAXIMUS VIII IMPACT viene commercializzata in Italia dai rivenditori ufficiali ad un prezzo su strada di circa 269€, indubbiamente alto per una mini-ITX ma, a nostro avviso, del tutto in linea con le prestazioni e la qualità offerte.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.