ASUS ROG MAXIMUS IX HERO - Recensione

Tutte la caratteristiche tipiche di una mainboard di fascia premium ad un prezzo accessibile.

ASUS ROG MAXIMUS IX HERO - Recensione
ASUS ROG MAXIMUS IX HERO - Recensione
di CreoInteractive

Sebbene il mercato mondiale dei PC sia ancora in calo, bisogna prendere atto che il settore gaming non sembra risentirne più di tanto.

Quest'ultimo, infatti, prendendo in considerazione i sistemi preassemblati e tutte le periferiche strettamente attinenti a questa tipologia di utilizzo, continua a registrare un tasso di crescita su base annua che si aggira intorno al 6%.

I maggiori produttori del settore danno evidenza di ciò sfornando quasi ininterrottamente nuovi componenti aventi caratteristiche tali da attrarre principalmente l'utenza enthusiast (e non solo).

Uno dei brand più impegnati in tal senso è indubbiamente ASUS che, all'inizio di quest'anno, ha presentato una nutrita lineup di nuove mainbord appartenenti alle serie ROG, TUF e PRIME, dotandole dei nuovi chipset Intel Z270, H270 e B250.

Dopo avervi già proposto la MAXIMUS IX CODE e la STRIX Z270E GAMING, è giunto ora il momento della ASUS ROG MAXIMUS IX HERO.

La scheda in recensione utilizza un form factor ATX (305x244mm) ed è alimentata da un connettore ATX 24 pin ed un EPS 8 pin.

Decisamente robusta la sezione di alimentazione a 10 fasi, denominata Extreme Engine Digi+, che utilizza componentistica di indubbia qualità in grado di assicurare la massima stabilità in ogni condizione di utilizzo ed una durata superiore alla media.

La HERO dispone di una ottima connettività potendo contare su sei porte SATA III, sei USB 3.0, sei USB 2.0, tre USB 3.1 (di cui una dedicata al pannello frontale) e ben due connettori M.2 PCIe 3.0 x4 predisposti per l'installazione dell'Hyper Kit (acquistabile separatamente) il quale, in caso di bisogno, ci fornirà una porta U.2.

I quattro slot DIMM DDR4 di cui è dotata supportano fino a 64GB di RAM con una frequenza di 4133MHz (OC) in modalità dual channel, mentre i tre slot PCI Express 3.0 x16 consentono di realizzare configurazioni NVIDIA SLI o AMD CrossFireX.

I comparti audio e networking sono di primissimo livello, progettati entrambi per garantire all'utente la migliore esperienza possibile in ambito gaming.

Naturalmente è presente anche il collaudato sistema di illuminazione a LED AURA RGB seppur, questa volta, in maniera non troppo evidente come visto in precedenza su altri prodotti del brand taiwanese.

Degna di nota anche la dotazione software che, oltre alla popolare AI Suite giunta alla terza versione, comprende numerose utility tra cui l'aggiornamento di ASUS CloneDrive che ci consentirà di duplicare anche il drive del sistema operativo senza dover uscire da Windows.

Dopo la nostra analisi …

Giunti al termine della nostra recensione possiamo affermare che, per quanto concerne la ROG MAXIMUS IX HERO, ASUS ha svolto un ottimo lavoro su tutti i fronti.



Questa mainboard, nonostante le numerose funzionalità offerte abbiano richiesto la presenza di un elevato numero di componenti sul PCB, può vantare un layout estremamente ordinato e pratico per l'installazione dei componenti aggiuntivi di cui necessitiamo.



Il mancato utilizzo della copertura ROG Armor, pur penalizzandone leggermente l'impatto estetico, permette una dislocazione ideale per i drive M.2 a tutto vantaggio della dissipazione del calore generato dal relativo controller e della facilità di accesso agli stessi.



Il sistema di illuminazione a LED AURA RGB, presente unicamente in due punti, riesce comunque a conferire alla HERO un look aggressivo ed accattivante consentendone, inoltre, la sincronizzazione con le altre periferiche ivi installate come, nel nostro caso, la scheda grafica ASUS STRIX GTX 1080.

Sempre analizzandone l'estetica, non possiamo non menzionare la presenza di tre punti di ancoraggio per gli accessori 3D Printing i quali, grazie all'ottimo supporto fornito da ASUS e dalla sua community, ci daranno la possibilità di personalizzare notevolmente la nostra piattaforma.

La MAXIMUS IX HERO, a nostro parere, rappresenta il giusto mix tra funzionalità e design offrendo un livello qualitativo ai vertici della sua categoria ed in cui spiccano, in particolare, la sezione di alimentazione Extreme Engine Digi+ a 10 fasi insieme a quella audio, SupremeFX S1220, le quali sono quanto di meglio si possa trovare su di una mainboard di attuale generazione.

Il supporto alla nuova tecnologia Intel Optane e la possibilità di installare sino a tre drive M.2 in RAID 0 assicurano alla HERO una ottima longevità per quel che concerne il comparto di storage che, qualora se ne abbia la necessità, potrà ulteriormente essere arricchito da una connessione U.2 tramite l'ASUS Hyper kit acquistabile separatamente.

Per quel che riguarda il networking troviamo il collaudato chip Intel I219-V il quale, coadiuvato dal software GameFirst IV, ci supporterà nel migliore dei modi nelle sessioni più impegnative di gaming online dando la precedenza a tutte quelle applicazioni che ne fanno strettamente parte.

Restando in ambito gaming e parlando ancora di software ci sembra doveroso ricordare anche la piattaforma OVERWOLF, costituita da varie APP utilizzabili in sovraimpressione durante le sessioni di gioco.

Una nota di merito, infine, all'utile software in dotazione composto da AI Suite 3, comprendente numerosi tool come l'ASUS Fan Xpert per la gestione delle ventole o il DIP5 (Dual Intelligent Processors 5) per agire su molteplici parametri del BIOS, e dal rinnovato ASUS CloneDrive per creare delle perfette copie dei nostri SSD o HDD direttamente da Windows.

La ASUS ROG MAXIMUS IX HERO è disponibile ad un prezzo su strada di circa 289€ ed è accompagnata dai canonici tre anni di garanzia.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.