uCheck per discutere online le fake news

uCheck per discutere online le fake news
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 12 MAR - Possono i lettori contribuire a fermare le notizie false? La nuova piattaforma 'uCheck' è nata proprio con l'intento di aiutare media e lettori a diventare fact-checker. L'idea è di tre ragazzi, due dei quali italiani, che vivono a Barcellona, e che hanno fondato una startup con l'obiettivo di migliorare l'informazione, aiutando a orientarsi nella moltitudine di notizie che circolano sul web. Lorenzo Marini, Nicola Marini e Yasin Can Akmehmet sono riusciti, così, a realizzare un sito web per dibattere e avviare verifiche collettive in pochi passi. L'iscrizione a uCheck è gratuita e aperta a tutti. L'utente ha la possibilità di controllare il contenuto di una notizia con il supporto di giornalisti e fact-checker professionisti tra cui Giovanni Zagni, Michelangelo Coltelli, David Puente, Mariasole Lisciando e Lorenzo Borga. Per avviare una verifica, è sufficiente copiare la Url della pagina web della notizia e incollarla sulla piattaforma.