Troppo veloce, licenziato robot-chef

Troppo veloce, licenziato robot-chef
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 13 MAR - I robot e l'Intelligenza artificiale stanno facendo passi da gigante, ma forse non sono così pronti a soppiantare il lavoro degli uomini come lasciano intendere tante previsioni. In California, dopo poche ore di lavoro, è stato messo da parte Flippy, un automa impiegato in una catena di fast food a Pasadena: riusciva a cuocere fino a 2000 hamburger al giorno, ma il resto dei dipendenti non stava al passo nel confezionare altrettanti panini. "Quando sei in cucina e lavori con altre persone sei abituato a parlare per coordinare le attività. Con Flippy questo non è possibile, devi organizzarti seguendo il suo ritmo", spiega a Usa Today, Anthony Lomelino di Cali Group, proprietaria dei fast food in cui il robot era stato 'assunto'. In pratica, c'è bisogno di più tempo e formazione per coordinare il lavoro svolto dagli automi e dagli umani. E così Flippy, pur restando un'esclusiva della catena Caliburger, è stato momentaneamente messo da parte.