Gb a Uber, assicuri diritti autisti

Gb a Uber, assicuri diritti autisti
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 10 NOV - Sconfitta per Uber di fronte al tribunale del lavoro britannico secondo cui la società Usa deve garantire ai suoi autisti una serie di diritti, fra cui il salario minimo e le vacanze e i giorni di malattia pagati. Uber contesta la sentenza. Il servizio di auto con conducente ha perso l'appello contro la decisione della corte in favore di due suoi 'drivers', James Farrar e Yaseen Aslam, che avevano fatto causa per chiedere il riconoscimento del loro status di lavoratori dipendenti e non di freelance. Il sindacato Gmb esulta, affermando che si tratta di una vittoria dei lavoratori nella cosiddetta 'gig economy' dove si assiste spesso a forme di sfruttamento della manodopera. Ma Uber non demorde e annuncia un nuovo ricorso per evitare di dover concedere i nuovi diritti ai suoi 40 mila autisti a Londra. Uber si era già vista revocare la licenza nella capitale britannica e anche in questo caso ha fatto ricorso, ottenendo la possibilità di continuare ad operare nella metropoli.