Facebook, foto nudo contro revenge porn

Facebook, foto nudo contro revenge porn
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 10 NOV - "Non vogliamo che Facebook sia un posto dove le persone temono la condivisione senza consenso delle proprie immagini intime" e dopo aver annunciato un test "che è un po' diverso da ciò che abbiamo sperimentato in passato", vogliamo "chiarire come funziona". Così Facebook interviene per dare chiarimenti su un progetto pilota avviato in Australia che prevede il caricamento di immagini di "nudo" degli utenti per combattere casi di "revenge porn" come quello di Tiziana Cantone, morta suicida dopo la diffusione online di un suo video intimo. "Non stiamo chiedendo a persone a caso di darci foto di nudo", spiega su Twitter Alex Stamos, security chief officer di Fb, ma l'obiettivo è dare una via d'uscita a potenziali vittime. Il test, precisa su Facebook Antigone Davis, capo globale della sicurezza, "è un'opzione di emergenza" portata avanti insieme ad autorità locali per chi teme che una sua immagine "hard" possa essere diffusa per vendetta, magari da un ex partner o un molestatore.