Casa contro Google, discrimina donne

Casa contro Google, discrimina donne
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 15 SET - Google discrimina sistematicamente le donne, pagandole meno degli uomini. E' l'accusa mossa nei confronti di Mountain View da tre ex dipendenti che fanno causa e cercano per la loro azione legale lo status di class action. Per Google si tratta di un duro colpo dopo lo scandalo dell'ingegnere licenziato per il manifesto sessista. Ma si tratta di un duro colpo anche per la 'liberal' Silicon Valley, con le cause per discriminazione e molestie che aumentano quasi di giorno in giorno. Nel 2015 un'azione legale e' stata avanzata contro Microsoft e Twitter, accusate da alcune donne ingegneri di favorire gli uomini nelle promozioni. La cultura maschilista della Silicon Valley era stata 'smascherata' da Ellen Pao, protagonista del processo contro Kleiner Perkins Caufield & Byers. Ci sono poi i ripetuti scandali a Uber e il caso, l'ultimo in ordine temporale, di Social Finance: l'a.d. della start up ha lasciato dopo le ripetute azioni legali per molestie sessuali e per pratiche di lavoro scorrette nella societa'.