Tiscali Mobile abbatte i costi di roaming UE dal 15 giugno

Anche l’operatore virtuale di Tiscali aderisce alle regole UE sui costi aggiuntivi del mobile

Tiscali Mobile abbatte i costi di roaming UE dal 15 giugno
Redazione Tiscali

Anche Tiscali Mobile si adegua alle nuove regole UE sul roaming. A partire dal 15 giugno 2017, infatti, le tariffe per il roaming all'interno dell'Unione Europea - ossia i prezzi che gli operatori di telefonia mobile fanno pagare ai loro clienti quando si trovano all’estero - cambieranno e verranno uniformate a quelle nazionali.

Questo significa che, a partire da giovedì prossimo, i clienti Tiscali Mobile potranno utilizzare i loro piani tariffari con minuti, SMS e traffico dati anche quando si trovano in uno dei 31 paesi della zona UE, esattamente come se fossero ancora su rete italiana.

L’attivazione del “roaming zero” avverrà in maniera automatica dal 15 giugno e riguarderà i seguenti paesi: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria. A questi si aggiungono Islanda, Liechtenstein e Norvegia e alcuni territori extraeuropei che comunque fanno parte di alcuni dei paesi membri, come la Guadalupa e la Guyana Francese, Gibilterra e le Canarie. Sono esclusi invece Svizzera, Turchia, Albania, il Principato di Monaco e San Marino.