Effetto Netflix: come lo streaming ha cambiato la TV

Sempre più persone guardano film e serie TV online, ecco perché

Effetto Netflix
Redazione Tiscali

Netflix, il famoso servizio di streaming online, ha annunciato di aver raggiunto poco meno di 110 milioni di abbonati nel 3° trimestre del 2017, +5,09% rispetto al trimestre precedente, consolidando il suo primato nel settore streaming online o, più correttamente, nel settore SVOD (Subscription Video on Demand).

Lo streaming video rappresenta attualmente oltre il 60% di tutto il traffico Internet (fisso e mobile) e gli analisti prevedono che arriverà all'85% prima del 2020. Negli Stati Uniti, il 70% delle famiglie guarda programmi TV e film online, il 64% dei quali sono contenuti a pagamento: in altre parole, il modo in cui guardiamo la TV è cambiato radicalmente, sia a livello tecnico cha a livello produttivo. Vediamo perché.

Programmazione originale e binge watching

Gli studios televisivi non sono più gli unici produttori: oggi i nuovi produttori si chiamano, appunto, Netflix e Amazon studios. La programmazione originale, ovvero i film e le serie creati appositamente per i canali online, sono diventati un successo mainstream e attraggono sempre più talenti. Quando House of Cards, la prima serie prodotta da Netflix, debuttò nel 2013, rappresentò uno spartiacque per il modo in cui il contenuto TV veniva prodotto e distribuito: non solo perché era prodotta al di fuori dei soliti network, ma anche per la decisione inedita di rilasciare l'intera serie in un’unica soluzione, offrendo ai clienti qualcosa che i canali TV tradizionali non potevano offrire, vale a dire la possibilità di vedere "ciò che si vuole, quando si vuole". Ciò ha creato il fenomeno chiamato binge-watching (la pratica di guardare più episodi di una serie TV consecutivamente) e ha dato al pubblico totale libertà nella fruizione del contenuto - senza i vincoli di un palinsesto - e cambiando l'approccio alle serie e ai loro personaggi.

Banda larga e tetto ai dati

Prima dell’esplosione dello streaming video, pochissime persone consumavano grandi quantità di dati con la banda larga casalinga: le cose, tuttavia, stanno cambiando e la massiccia diffusione dei servizi di streaming online sta costringendo alcuni provider Internet a mettere un tetto alle loro offerte banda larga, come nel mobile. Negli Stati Uniti, Comcast e AT&T hanno iniziato a impostare un limite all’uso dei dati pari a 1 Terabyte al mese: è pur sempre un'enorme quantità di dati (circa 700 ore di video HD) ma, vista la sempre migliore qualità dei video in streaming (4K) e il crescente uso di dispositivi di Realtà Virtuale, Gaming online e Internet of Things, è probabile che questo limite sarà raggiunto molto presto.

Riassumendo, dunque, l’affermazione dello streaming video ci consente ora di trattare le serie TV allo stesso modo dei libri: grazie alla banda larga e a Pc & tablet possiamo goderci i contenuti quando vogliamo e dove vogliamo. Una volta superato il limite tecnico, l'unica barriera sarà solo il nostro gusto nel "vivere" le storie che altri hanno scritto per noi.

Vuoi goderti Film e Serie Tv in streaming senza interruzioni? Scegli Tiscali UltraFibra! Richiedila ora in promozione!