Come fare video migliori con lo smartphone

Non è indispensabile essere affermati registi, basta solo seguire qualche consiglio

Video migliori con lo smartphone
Redazione Tiscali

Da semplice oggetto per fare e ricevere telefonate (a proposito, dai uno sguardo alle offerte Tiscali Mobile!), il cellulare è diventato un dispositivo che ha sostituito, nel tempo, diversi prodotti. Basti pensare alla bussola, al GPS, alla fotocamera e addirittura (sia pure con diverse limitazioni) alla videocamera.

Succede un incidente per strada? Lo filmiamo con lo smartphone. Siamo a un concerto? Sfoderiamo il cellulare per riprenderne qualche stralcio. Il compleanno del bambino? Niente di più facile, basta un tap sullo schermo e via con le riprese.

L'enorme facilità di utilizzo, però, non ha impedito a milioni di improvvisati videomaker di girare filmati commettendo una serie di errori grossolani, o di leggerezze, ai quali si può porre facilmente rimedio seguendo alcuni consigli.

1) MAI filmare in verticale!

E' senza alcun dubbio il primo sbaglio commesso da milioni di cameraman improvvisati di tutto il pianeta: quello di tenere il cellulare in verticale non solo quando si manda un messaggio su WhatsApp o quando si telefona, ma anche quando si gira un video. SBAGLIATO! Quando andrete a rivederlo su un qualsiasi monitor o tv compariranno due orribili barre nere laterali e sembrerà di assistere a una ripresa clandestina dal buco della serratura...

2) Occhio all'inquadratura

E' opportuno che il soggetto la riempia completamente e che, eventualmente, venga situato lontano dal centro per creare una scena interessante. Prova a sperimentare

3) Zoom o non zoom?

Come regola generale, meno si usa lo zoom e meglio è. Nel caso degli smartphone vale ancora di più, visto che vengono utilizzati zoom digitali, che rischiano solo di far apparire una immagine come un brutto ammasso di pixel. Molto meglio (se possibile) avvicinarsi al soggetto da riprendere.

4) Il flash

Gli smartphone sono dotati di luci a led fredde che possono falsare la vera temperatura colore della scena che si sta riprendendo. Per questo motivo, meglio evitare questo tipo di illuminazione e affidarsi a qualche altra sorgente nelle vicinanze (o portarsene una con sè)

5) Controluce

Se tu riesci a vedere un soggetto in controluce, è molto difficile che anche l'obiettivo del tuo smartphone possa fare lo stesso. Per questo motivo, tenta di spostare il soggetto o riprendi da un'altra angolazione. In alternativa, illumina il soggetto con un faretto portatile.

6) Timelapse

Lo conoscono tutti: è quell'effetto per cui nel filmato il tempo sembra scorrere molto più velocemente del normale. Se vuoi cimentarti e hai un iPhone, usa Hyperlapse di Instagram. E' facilissima da usare e chiunque può ottenere buoni risultati. Se hai uno smartphone Android ti suggeriamo Framelapse.    

7) Editing finale

Per costruire un video d'impatto è indispensabile assemblare le varie clip, aggiungere qualche effetto, i titoli e un sottofondo musicale. Per fare ciò, sugli iPhone e sugli iPad è disponibile iMovie, nei cellulari con Android invece si può utilizzare Adobe Premiere Clip, la versione ridotta del programma di riferimento della software house americana oppure Filmora Go.