Arriva Indoona Open Platform per comunicare via chat con servizi e oggetti intelligenti

La nuova piattaforma made in Italy è stata creata da Tiscali e si rivolge al mondo degli sviluppatori

Codice da incorporare:
di Michael Pontrelli

Accendere le luci di casa o prenotare un ristorante con un semplice messaggio in chat? Pochi anni fa queste attività sarebbero state considerate fantascientifiche oggi sono a portata di mano e il lancio di Indoona Open Platform di Tiscali le rende ancora più vicine. 

A Milano, nella sede di Talent Garden, gli ingegneri dell’azienda fondata da Renato Soru hanno presentato alla comunità tecnologica italiana la prima piattaforma di sviluppo al mondo per applicazioni di instant messaging che permettono la connessione e il dialogo delle persone con servizi e oggetti intelligenti. 

Dopo aver ricordato l’importante esperienza maturata con Indoona, l’app tutta italiana sviluppata da Tiscali per inviare messaggi, chiamare e videochiamare gratis da smartphone e da PC, il responsabile tecnico della progetto, Luca Manunza ha spiegato che "con Indoona Open Platform vengono ridisegnati i confini della chat". L’obiettivo – ha proseguito Manunza – è rispondere al bisogno emergente degli utenti di poter contattare via chat non solo i propri amici ma anche i servizi e gli strumenti che usano di più.

Grazie ad Indoona Open Platform, sarà possibile utilizzare la chat per dialogare con siti di ecommerce, network di informazione, enti pubblici e oggetti intelligenti. Essi appariranno come dei contatti presenti in rubrica e da qui, con le stesse modalità di una normale conversazione, sarà possibile prenotare e acquistare i biglietti di un concerto, ricevere news in tempo reale, impartire comandi e richieste ai sistemi di videosorveglianza o riscaldamento delle nostre abitazioni. 

Già oggi è possibile interagire con servizi ed oggetti intelligenti ma questa funzionalità è attiva unicamente su piattaforme chiuse. La grande novità introdotta da Tiscali è quella di consentire l’apertura e l’interoperabilità dei servizi e difendere in questo modo uno dei valori cardine della rivoluzione digitale.

"Non basta parlare di Net Neutrality, bisogna lavorare affinché neutrali, aperti e pienamente interoperabili siano anche i servizi che dalla rete sono nati e che hanno contribuito a renderla uno strumento centrale nella vita di tutti noi" ha dichiarato Renato Soru, presidente e amministratore delegato di Tiscali. 

Un ruolo centrale nella diffusione di Indoona Open Platform sarà giocata dalla community degli sviluppatori a cui spetterà il compito di trovare innovative forme di comunicazione fra persone, servizi ed oggetti e sfruttare in questo modo le opportunità di business offerte dalla nuova tecnologia.

Hanno già utilizzato Ie funzionalità di Indoona alcune promettenti startup italiane come, Eventa, Lifely, Easy Network, GuideMeRight ed Entando. Tiscali Calcio Live è invece la prima app lanciata dagli sviluppatori di Indoona per seguire via chat le partite della propria squadra del cuore. 

Su http://developer.indoona.com è possibile trovare i software di sviluppo, le API e le guidelines per integrare questa nuova modalità di interazione nelle proprie app o nei loro servizi.